Esperienza cromatografia su strato sottile

Appunto inviato da ldcalloro
/5

Relazione di una esperienza di laboratorio di chimica organica riguardante la tecnica di cromatografia su strato sottile (3 pagine formato doc)

ESPERIENZA  1 
Cromatografia su strato sottile
08/10/2013
ABSTRACT
Con la tecnica  TLC di ripartizione solido-liquido sono stati misurati i fattori di ritenzione Rf per due sostanze organiche, anilina e acido benzoico, in funzione della polarità dell’eluente.E’ stato verificato che:
- il valore di Rf non dipende dalle particolari dimensione della lastrina               - a parità di eluente, sostanze più polari hanno un Rf minore di quelle meno polari
- a parità di analita, l’Rf aumenta all’aumentare della polarità dell’eluente.
 


Alla luce di queste considerazioni, per separare tra di loro anilina e acido benzoico con un metodo cromatografico, il miglior eluente da utilizzare sarebbe una miscela CH2Cl2/ MeOH 99:1.
INTRODUZIONE 
Lo scopo dell’esperienza è familiarizzare con la tecnica della cromatografia su strato sottile (TLC).
 Questo particolare processo di ripartizione solido-liquido consiste nel mettere la soluzione in contatto contemporaneamente con una fase stazionaria adsorbente (lastrina di SiO2) e una mobile (solvente).


Durante l’esperienza è stato misurato il fattore di ritenzione Rf che si definisce come il rapporto tra lo spostamento di una sostanza dal punto di caricamento e lo spostamento del fronte del solvente.