Metodi di separazione

Appunto inviato da redazione
/5

Filtrazione, centrifugazione, cristallizzazione, distillazione frazionata. (file.doc, 1 pag) (0 pagine formato doc)

Metodi di separazione Metodi di separazione 1°definire le caratteristiche della sostanza 2°le caratteristiche non devono essere troppo simili 3° separazione ripetere la tecnica sostanza pura 4°si deve stabilir la separazione da fare in base al tempo a disposizione filtrazione: è la tecnica che consente di separare una fase solida da una liquida in un sistema eterogeneo, mediante un filtro poroso permeabile solo al liquido,in commercio esistono filtri con pori di varie dimensioni, conoscendo il peso molecolare della sostanza si utilizzano filtri adeguati.
La filtrazione piu utilizzata è quella per gravità : si attende che la parte grossolana decanti sul fondo è quindi trattenendo con una bacchetta di vetro si filtra la parte rimasta sul fondo (corpo sul fondo) Centrifugazione: questa tecnica permette di separare una fase solida da una fase liquida oppure due fasi liquide con la forza centrifuga.
Occorre possedere una piccola centrifuga da banco in cui si inseriscono più provette, per bilanciarle si mettono provette con acqua distillata,occorre che la centrifuga opera da 4 a 5 mila giri al minuto. Cristallizzazione: è una tecnica utilizzata per la purificazioni di sostanze solide. Consiste nello sciogliere a caldo il composto impuro, filtrare le impurezze insolubili e lasciare raffreddare fino a quando dalla soluzione precipita il composto sotto forma di cristallo. Per una corretta cristallizzazione è importante scegliere l'opportuno solvente che deve avere la proprietà di sciogliere il composto a caldo e non a freddo. Distillazione frazionata: questa tecnica è utilizzata per separare miscele con due o piu componenti liquidi che abbiano punti di ebollizione che differiscono di almeno 25°C. occorre una strumentazione particolare costituito da un pallone di distillazione, un termometro di laboratorio un condensatore e un becco bunsen. Si sfruttano contemporaneamente i punti di evaporazione e di condensazione delle due o piu sostanze. Infatti il calore farà evaporare dal pallone di distillazione la sostanza con un piu basso punto di evaporazione (con il termometro) che sottoforma di vapore si incanala nel condensatore grazie al passaggio di acqua fredda, e verrà raccolta in un becker. Cromatografia su strato sottile: è una particolare tecnica così chiamata perché separa una sostanza in componenti colorato . si utilizza un cilindro graduato in qui si inserisce un liquido chiamato eluente: il liquido non deve superare 1\3 del volume del cilindro. La sostanza di qui voglio operare la cromatografia si pone su un rettangolo di carta da filtro cercando di concentrare la maggior parte della sostanza possibile . si inserisce la carta da filtro cosi preparata nel cilindro con l'elunte che per porosità comincerà a risalire la striscia di carta, le molecole delle diverse sostanze procederanno piu velocemente quelle con peso molecolare piu basso che quindi si porranno nella parte piu alta della della striscia cromatografia nella parte piu bassa rimarranno nella