Preparazione di un miscuglio

Appunto inviato da pannichello
/5

Scopo: Formazione di un miscuglio eterogeneo,separazione dei componenti (3 pagine formato doc)

Laboratorio di Fisica/Chimica Laboratorio di Fisica/Chimica Esperienza del: Indicatore Giudizio Alunno: Simone Ruggeri   30/12+/2005 Contenuti   Classe: 1^ H               Esposizione/   Propr.
Ling.   Componenti gruppo di lavoro:     Applicazioni/   Lancioni Luca,Taddei Giordano,Chiarello Jessica,Pasqualini Edoardo   Esempi         Estetica/   Grafica   Votazione:   Titolo: FORMAZIONE DI UN MISCUGLIO ETEROGENEO,SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DEL MISCUGLIO. Scopo: Formazione di un miscuglio eterogeneo,separazione dei componenti Materiali: Carta da filtro,sale,sabbia,spruzzetta,agitatore,imbuto. NOME DELLO STRUMENTO GRANDEZZA MISURATA SENSIBILITA' CAMPO DI MISURA  Becher Volume 0,02 g  0,00 g÷ 25,00 g   Bilancia digitale  massa 0,02 g  0,00 g ÷ 610,00 g  Beuta Volume 0,02 g  0,00 g÷ 30,00 g Schema: Procedimento: Abbiamo determinato la massa del becher e della beuta e della carta da filtro.
Abbiamo introdotto nel becher un miscuglio di acqua,sabbia(15g) e sale(10g). Abbiamo mescolato il miscuglio fino a quando il sale non si è sciolto. Abbiamo filtrato il miscuglio in modo che l'acqua e il sale disciolto si raccolgano nella beuta. Successivamente abbiamo messo la carta da filtro con la sabbia in una stufata Abbiamo poi fatto evaporare l'acqua grazie ad un fornelletto in modo che il sale si riformasse. Dati: m becher m beuta m sabbia m sale m carta da filtro g g g g g 46,4 51,71 15,29 10,66 0,79           Elaborazioni:   m(g) Risultato dellamisura Eass (g) Sale 10,6 0,00008 Sabbia 15,29 0,00016 Calcolo degli errori Sabbia Eass (m)=Erel (m) x m Eass (m)=0,0013/15,29g=0,00008g Sale Eass (m)=0,0018/10,66g=0,00016g Osservazioni: Abbiamo osservato che per far distribuire il calore uniformemente su tutta la beuta,quando si fa evaporare l'acqua,bisogna agitare la soluzione.Abbiamo visto che prima dell'introduzione dell'acqua nel becher il sale si distingueva dalle sabbia, dopo l'introduzione no.Dopo circa 10 minuti il sale ha cominciato a riformarsi e dopo 40 minuti l'acqua è evaporata tutta.Abbiamo inoltre osservato che la sabbia non è solubile in acqua mentre il sale si.Abbiamo visto che quando si stava filtrando il miscuglio,la sabbia è rimasta tutta nella carta da filtro mentre la sabbia e il sale disciolto sono scesi nella beuta.Abbiamo inoltre visto che mentre si fa bollire l'acqua, bisogna, per qualche secondo, farla riposare perché c'è il rischio che il sale schizzi fuori dalla beuta. Esempi/Confronto con la realtà Un esempio che si riconduce alla nostra esperienza è quello di quando si fa bollire l'acqua per la pasta.Se si lascia per tanto tempo l'acqua sul fornello si nota che l' acqua è evaporata tutta, mentre il sale che precedentemente si era disciolto nell'acqua si è riformato tutto. Conclusioni: Il miscuglio eterogeneo che noi abbiamo formato è quello di acqua,sale e sabbia. La tecnica che abbiamo usato per separare i vari componenti del miscuglio è quella della filtrazione. 1