Reazione di precipitazione

Appunto inviato da treshbabbage
/5

Relazione di laboratorio sulle reazioni di precipitazione, completa e ben strutturata (5 pagine formato doc)

Reazioni chimiche

Scopo:

Osservare diverse reazioni chimiche ed analizzarle dal punto di vista stechiometrico; riconoscere il tipo di reazioni, bilanciarle, calcolare masse di reagenti e prodotti, la loro concentrazione nelle soluzioni e la quantità delle varie sostanze in termini di moli, nonché individuare l'eventuale reagente limitante e calcolare quantità, massa e concentrazione nel reagito del reagente in eccesso.

Materiale:

  • Provette su porta provette
  • Becher contenenti le soluzioni di reagenti
  • Pipetta Pasteur e provetta graduata sens.
    0,1 ml
  • Pipetta graduata sens.
    0,1 ml con "porcellino"
Reazioni:

  1. Tricloruro di ferro e idrossido di sodio a formare triidrossido di ferro e cloruro di sodio:


Il cloruro ferrico (Tricloruro di ferro III) è in soluzione acquosa 0,1 M, ed è di colore giallo intenso. La soluzione di idrossido di sodio è trasparente e ha concentrazione 1 M.

Preleviamo 3 ml di ognuna delle due soluzioni e le facciamo reagire: si forma una soluzione di cloruro di sodio, trasparente, con precipitato rosso scuro-marrone di idrossido ferrico (triidrossido di ferro III); il reagente limitante è il cloruro ferrico, e di conseguenza nella soluzione è ancora presente l'eccesso di NaOH, sempre incolore. I numeri di ossidazione rimangono invariati, quindi siamo di fronte a una reazione non redox di doppio scambio, con lo scambio delle parti anioniche OH- e Cl-.