Relazione esperimento formazione cloruro di sodio

Appunto inviato da andytgl
/5

L’obiettivo dell’esperimento consiste nell’ottenere del cloruro di sodio (NaCl), ovvero del comune sale da cucina, facendo reagire dell’idrossido di sodio (NaOH) con dell’acido cloridrico (HCl). Obiettivo dell’esperimento è inoltre quello di ricavare tramite calcoli stechiometrici la quantità esatta di reagenti da utilizzare affinché e il quantitativo di reazione ottenuta (3 pagine formato pdf)

L’obiettivo dell’esperimento consiste nell’ottenere del cloruro di sodio (NaCl), ovvero del comune sale da cucina, facendo reagire dell’idrossido di sodio (NaOH) con dell’acido cloridrico (HCl).
Obiettivo
dell’esperimento è inoltre quello di ricavare tramite calcoli stechiometrici la quantità esatta di reagenti da utilizzare affinché e il quantitativo di reazione ottenuta.Non è facile definire chimicamente una reazione acido-base, in quanto esistono differenti teorie e differenti
definizione per il concetto di “sostanza acida” e “sostanza basica”. Le principali sono:


Teoria di Arrenius
La teoria è stata sviluppata prendendo come punto di riferimento soluzioni acquose; in particolare secondo tale teoria un acido è una sostanza che in soluzione acquosa, dà luogo in qualche modo alla
formazione di ione idrogeno ( H+ ), mentre una base è una sostanza che in soluzione acquosa, dà luogo in qualche modo alla formazione di ione idrossido ( OH- ).
Teoria di Brønsted-Lowry
La teoria di Brønsted-Lowry completa quella di Arrenius, estendendo le definizioni di acido e base anche a quelle sostanze per cui non è possibile valutare il comportamento in acqua.
In particolare
Brønsted e Lowry definirono che un acido è una sostanza capace di donare uno o più ioni idrogeno ( H+ ) accettati da una base, mentre una base è una sostanza capace di accettare uno o più ioni idrogeno ( H
+ ) ceduti da un acido.