Diritto soggettivo e interesse legittimo: differenza

Appunto inviato da nausicaa5675
/5

lezione di diritto amministrativo sulla differenza tra diritto soggettivo e interesse legittimo (6 pagine formato doc)

Diritto soggettivo e interesse legittimo: differenza.

La pubblica amministrazione può agire autoritativamente, a condizione che il relativo potere sia previsto da una norma che glielo abbia conferito. Se l'azione amministrativa è priva di questo supporto, l'atto che la P.A. emana  è un atto nullo, improduttivo di effetti giuridici.. Vediamo quali sono i corollari di questa affermazione. Il primo lo ritroviamo evidenziato da Casetta nel capitolo dedicato alle situazioni giuridiche soggettive.

Leggi anche Appunti sull'Interesse legittimo e il giudice amministrativo

Casetta afferma che il diritto soggettivo è una situazione giuridica soggettiva, cioè una forma di protezione dell'interesse individuale (del soggetto), caratterizzata dalla sua incompatibilità con il potere amministrativo. Ciò significa che dove vi è “potere in esercizio”, e non astratta attribuzione del potere, là non vi può essere diritto soggettivo.