Sintesi sulla Pubblica Amministrazione

Appunto inviato da livia1983
/5

atti amministrativi, il procedimento amministrativo, invalidità degli amministativi, ricorsi giurisdizionali, ricorsi amministrativi, i contratti della PA e gli enti pubblici. Sintesi di diritto amministrativo sulla Pubblica Amministrativo (7 pagine formato doc)

SINTESI SULLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Introduzione - È costituita da tutti i soggetti di diritto che perseguono fini di interesse pubblico.

Pubblica Amministrazione per eccellenza è lo Stato, nell'esplicazione del potere esecutivo, che si compone di una serie di organi centrali, i ministeri, che esercita-no la propria competenza su tutto il territorio della nazione, e di organi periferici o locali quali prefetto osindaco  che, pur avendo una competenza propria, sono legati allo Stato da un rapporto di gerarchia e agiscono in sede locale quali organi gover-nativi. Accanto ai suddetti organi vi sono le amministrazioni regionali, provinciali e comunali e gli enti pubblici, i quali perseguono a loro volta fini di pubblico interes-se.

La Costituzione stabilisce alcuni principi fondamentali che regolano la Pubblica Amministrazione: il principio di legalità, il principio del buon andamento e della im-parzialità cost 97. Per il raggiungimento dei suoi scopi la Pubblica Amministrazione compie atti di diritto pubblico e atti di diritto privato. Gli atti di diritto pubblico sono definiti atti amministrativi.

Pubblica Amministrazione: definizione


PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SPIEGAZIONE: GLI ATTI AMMINISTRATIVI

Gli atti amministrativi. Sono atti emanati dalla Pubblica Amministrazione.
1. Caratteri generali. L'atto amministrativo è unilaterale, con rilevanza esterna: unilaterale, poiché la manifestazione di volontà in cui esso si concreta proviene dalla pubblica autorità; con rilevanza esterna, poiché è destinato a esplicare i suoi effetti non soltanto all'interno dell'organismo da cui promana, ma anche nei con-fronti di soggetti a esso estranei, quali, ad es., i privati cittadini. Nell'atto ammini-strativo la volontà non promana da un soggetto fisico, ma è solitamente il risultato di una sequenza di atti di diversi uffici o organi; inoltre non è libera nelle scelte, ma condizionata dai fini istituzionali, verso i quali l'intera attività della Pubblica Amministrazione deve sempre essere diretta.

Pubblica Amministrazione: appunti di scienze delle finanze


L'ORGANIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RIASSUNTO

Classificazione degli atti. Gli atti amministrativi si distinguono in varie cate-gorie. La distinzione più importante che si suole fare è quella tra provvedimenti ¬ atti tipici e nominati, dotati di particolare forza giuridica in quanto destinati a mo-dificare situazioni giuridiche in modo autoritativo, quali, ad es., concessioni , espropriazioni, autorizzazioni ¬ e atti che non sono provvedimenti. Rientrano in questa categoria i regolamenti della Pubblica Amministrazione, e gli atti ammini-strativi in senso stretto, con i quali la Pubblica Amministrazione non modifica la si-tuazione giuridica di soggetti privati ma si limita a dichiarare l'esistenza di un fatto (ad es., rilascio di certificati) oppure a formulare giudizi (ad es., giudizi delle commissioni di concorso, accertamenti tributari ecc.) o pareri (ad es., in merito a provvedimenti disciplinari nei confronti di un dipendente pubblico). Gli atti ammi-nistrativi si distinguono in atti vincolati, che l'amministrazione deve emanare se-condo norme previste dalla legge e atti discrezionali, lasciati alla libera scelta della Pubblica Amministrazione.

 

Pubblica Amministrazione: appunti di diritto