Diritti e doveri dei cittadini

Appunto inviato da flyinadream
/5

Note molto dettagliate utili per lo studio e preparazione dell'esame di diritto costituzionale (15 pagine formato doc)

DIRITTI INVIOLABILI


Art. 2 Cost. - La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento di doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.


I diritti inviolabili non rappresentano quindi il risultato di una volontaria autolimitazione dello Stato, ma sono una caratteristica essenziale e congenita dell'ordinamento repubblicano.
Sulla base del PRINCIPIO PERSONALISTA, il rapporto tra Stato e cittadini non vede più al centro il primo, bensì i secondi.


Uno dei problemi maggiori è l'INDIVIDUAZIONE DEI DIRITTI FONDAMENTALI. La prima problematica è inerente al loro 1riconoscimento dalla Costituzione, la seconda se la 2fattispecie considerata dall'art.2 deve essere ritenuta "aperta" o "chiusa", la 3terza alla definizione di "diritto inviolabile":

  1. La Costituzione riconosce come inviolabili solo 4 diritti [libertà personale, domicilio inviolabile, libertà e segretezza della corrispondenza, diritto di difesa], tuttavia il dato testuale non è sufficiente.
    La COESSENZIALITA', rispetto alla forma di stato democratico costituisce l'elemento comune a tutti i diritti inviolabili e rappresenta lo strumento utile al loro riconoscimento. INVIOLABILI sono allora quei diritti il cui venir meno altererebbe la forma di stato democratica, sociale e di diritto vigente in Italia. L'art. 2 opera il "riconoscimento di quei diritti che formano il patrimonio irretrattabile della personalità umana: diritti che appartengono all'uomo inteso come essere libero.