Riassunto della legge statale e legge regionale

Appunto inviato da brunofrancesca1994
/5

documento concernente i rapporti tra legge statale e regionale (3 pagine formato doc)

Riassunto della legge statale e legge regionale - LEGGE STATALE E LEGGE REGIONALE
Secondo la tesi tradizionale fra la legge statale e la legge regionale c’è un rapporto di separazione delle competenze.
In origine, secondo l’art. 117 della Costituzione, la legge regionale poteva disciplinare solo alcune materie; ora è esattamente al contrario, cioè, dal 2001, con una importante riforma costituzionale, la riforma Bassanini, il rapporto si è invertito per cui oggi è la legge dello stato che disciplina solo determinate materie e la legge regionale può regolare qualunque materia.

Leggi anche Appunti di diritto costituzionale

Se si prendesse in considerazione l’art.
117 noteremmo immediatamente che c’è un primo comma di carattere generale, dove si dice che “la potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e degli obblighi internazionali”. Poi al secondo comma sono elencate delle materie con le lettere dell’alfabeto che sono le materie di competenza dello Stato. Al terzo comma si trova un altro elenco di materie (non si capisce perché non messe con le lettere dell’alfabeto verticalmente ma elencate di fila una dietro l’altra) che sono materie di potestà concorrente dello Stato e della Regione. Infine, al quarto comma, troviamo una c.d. clausola negativo-residuale: “tutte le materie diverse da quelle precedentemente elencate sono di competenza delle Regioni”; quindi si inverte il metodo di riparto delle materie.

Leggi anche Sintesi del libro Diritto costituzionale

Non è casuale attribuire determinate materie all’uno o all’altro ente; il criterio per cui è l’ente centrale che ha le materie enumerate, mentre tutte le altre ricadono automaticamente nella competenza dell’ente periferico, è un criterio tipico degli ordinamenti federali, in quanto in essi è l’ente centrale che è stato inventato dagli enti periferici; p.es. le ex colonie una volta acquisita l’indipendenza, hanno creato lo stato centrale e gli hanno dato determinate competenze, tutte le altre restano nella sfera degli Stati componenti la federazione. Da noi invece, in origine, la competenza residuale era dello stato e quella enumerata delle regioni.

Leggi anche L'ordinamento giuridico