Rischio consentito e principio di affidamento

Appunto inviato da nausicaa5675
/5

Appunti sul limite alla colpa (11 pagine formato doc)

L’entità dello scarto tra il comportamento astrattamente diligente, prudente, perito e la condotta effettivamente tenuta, non può essere calibrata in modo diretto sull’agente concreto, ma deve fare riferimento a un agente modello, un uomo ideale che deve possedere tutte le conoscenze che l’agente reale avrebbe dovuto possedere, un agente modello che peraltro deve appartenere esattamente alla medesima cerchia socio-professionale dell’autore del fatto.

(standard oggettivo del dovere di diligenza)

Per valutare la misura della diligenza, della prudenza e della perizia richiesta nel caso concreto, sarà quindi necessario fare riferimento alla figura dell’homo eiusdem professionis et condicionis, a un modello di agente che svolga la stessa professione, lo stesso mestiere, lo stesso ufficio, la medesima attività dell’agente reale.

APPUNTO SULLA COLPEVOLEZZA (Clicca qui >>)

Questo significa, per riprendere un esempio molto frequente della manualistica, che chi dispone delle tegole sul tetto, anche se si tratta del padrone di casa, dovrà essere giudicato con il metro dell’operaio specializzato, esperto e accorto.

Chi si pone alla guida di un autoveicolo, dovrà essere valutato alla stregua dell’automobilista modello, anche se non è convenientemente addestrato e persino se non è in possesso della patente di guida. 

Se chiaramente un autore reale svolge un’attività di cui non possiede le necessarie, opportune e indispensabili conoscenze tecniche, peraltro, abbiamo un'ipotesi particolare di colpa, che si chiama colpa per assunzione.

La colpa per assunzione è caratterizzata dal fatto che l’agente svolge di sua iniziativa un’attività per la quale non è  adeguatamente qualificato.

APPUNTO SULLE FASI DELLA PROCEDURA PENALE (Clicca qui >>)

E il caso classico è l’incidente causato dalla guida della vettura da persona priva di patente di guida. In ambito di colpa medica, possiamo pensare alla morte di un paziente che sia stato operato non dal chirurgo specializzato, ma da un medico generico. Anche il padrone di casa che, in ipotesi, è un avvocato penalista, che si mette a disporre le tegole sul tetto e non lo sa fare, risponde per colpa per assunzione se una delle tegole si spacca e va a ferire un passante. 

DISPENA DI DIRITTO PENALE COMMERCIALE (Clicca qui >>)