Diritto di proprietà, definizione

Appunto inviato da arionedrew
/5

diritto di proprietà: fonti, esercizio, acquisto e tutela. Definizione di diritto di proprietà (4 pagine formato docx)

DIRITTO DI PROPRIETA', DEFINIZIONE

Diritto di proprietà.

Evoluzione storica. Nella società liberale dell’800 alla proprietà veniva attribuita un’elevata importanza, non limitando in alcun modo i proprietari.
Era un modo per garantire i cittadini dall’arbitrio del sovrano e per evitare la creazione della preesistente organizzazione feudale.
Questo sistema entra in crisi tra il XIX e XX secondo a causa di processi economici e sociali. Processi economici quali: Mobilitazione della ricchezza, la ricchezza non è più immobile (terreni) ma si lega alle attività industriali e ai servizi, che comportano la smaterializzazione della ricchezza, la cosiddetta proprietà intellettuale.
Inoltre si verifica la separazione fra proprietà e controllo della ricchezza, poiché non vi è più coincidenza tra proprietario e imprenditore, ma spesso il proprietario apporta il denaro e l’imprenditore gestisce l’attività.

Diritto di proprietà secondo il Codice Civile


DIRITTO ALLA PROPRIETA' PRIVATA

Processi sociali e politici, si manifesta il malcontento contro i privilegi dei proprietari, anche in forza del nascente socialismo.
Fonti del diritto di proprietà
Codice civile (terzo libro “della proprietà”, Titolo II, artt. 810 – 1172):
“Il diritto di proprietà è il diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo, entro i limiti previsti dalla legge.” Articolo 832
Parte positiva del diritto: Godere, trarne i frutti e l’utilità, e disporre del bene, possibilità di trasferire la proprietà, in modo pieno, ossia non ha limiti, a meno che …
Parte negativa del diritto: … la legge non li preveda (combinato disposto art.42 Costituzione), e in modo esclusivo, il quale prevede la possibilità di escludere gli altri dal godimento della cosa. Infine è imprescrittibile.

La proprietà nel codice civile, riassunto


CONTENUTO DEL DIRITTO DI PROPRIETA'

ESEMPIO LIMITAZIONE – DIRITTO AL FONDO
Il proprietario di un fondo è limitato nei poteri di esclusione poiché non può impedire l’accesso a soggetti che esercitano la caccia o che recuperano animali o oggetti; inoltre in certe zone c’è il libero accesso al fondo (vado a fare una passeggiata). Inoltre è da limitare il potere di esclusione nello spazio aereo sovrastante o nel sottosuolo (facenti parte del fondo) qualora l’attività svolta non comporta alcun interesse al proprietario (non possono vietare il volo di aerei). Fanno parte del fondo anche le cose che contiene, ad esclusione di miniere, cave o oggetti di interesse storico e archeologico (beni indisponibili dello Stato).

La proprietà, spiegazione di diritto


TUTELA DELLA PROPRIETA' PRIVATA

Costituzione (articolo 42): tutela sia la proprietà pubblica che privata e si interessa di garantire gli interessi dei proprietari (“garantita dalla legge”, non si può abolire) ma anche di stabilire dei limiti a tutela dell’interesse generale (modi di acquisto, godimento e limiti).
PROPRIETÀ PUBBLICA: ha per oggetto i beni pubblici, gestiti dallo Stato ed i suoi enti che perseguono una finalità di interesse pubblico. Ci sono casi in cui la proprietà è solamente pubblica (demanio) ed altri in cui il svolge un ruolo da privato (ad esempio un edificio di proprietà privata preso in locazione dall’università).