La famiglia e rapporti parentali: i concetti di diritto privato

Appunto inviato da qqqwweerrttyy
/5

sintesi dei concetti di diritto privato sulla famiglia e i rapporti parentali (16 pagine formato pdf)

La famiglia e rapporti parentali: i concetti di diritto privato - Famiglia e rapporti parentali.

Parentela e affinità. La parentela, invece, costituisce un vincolo di discendenza da uno stesso capostipite; può essere in linea retta, quando le persone discendono una dall'altra (es: padre-figlio), o in linea collaterale, quando non discendono l'una dall'altra pur avendo un capostipite comune (es: fratelli, zio-nipote).
La parentela si misura in gradi e non è rilevante oltre il 6° grado: il grado si calcola contando le persone fino allo stipite comune, senza contare il capostipite (es: fratello, padre, fratello).

Leggi anche Appunti che descrive il diritto di famiglia

I fratelli sono bilaterali (o germani) se discendono dagli stessi genitori, unilaterali se hanno lo stesso padre (consanguinei) o la stessa madre (uterini); i fratelli germani hanno un trattamento differente in materia di successione e alimenti rispetto ai fratelli unilaterali.
L'affinità, effetto legale del matrimonio, designa il rapporto tra un coniuge e i parenti dell'altro (suocero-nuora); l'affinità non si estende però al rapporto tra affini (es: le mogli di due fratelli non sono cognate fra loro, ma solo l'una del marito dell'altra).

Leggi anche La famiglia nel diritto privato

L'affinità si estingue per annullamento del matrimonio e non per il suo scioglimento dovuto alla morte del coniuge dal quale derivi l'affinità, salvo diversa previsione.
Solidarietà familiare: mantenimento e alimenti. Il mantenimento è un obbligo di assistenza economica in favore del coniuge separato a cui non sia addebitata la separazione e che sia sprovvisto di adeguati redditi propri; al mantenimento ha diritto anche il figlio non riconoscibile.

.