I soggetti del diritto: le persone fisiche

Appunto inviato da arionedrew
/5

Quali sono i soggetti del diritto? Le persone fisiche, l'incapacità d'agire: legali e naturali (2 pagine formato docx)

I SOGGETTI DEL DIRITTO: LE PERSONE FISICHE

I soggetti del diritto.

Persone fisiche - Soggetto del diritto privato: persona fisica o ente che può essere titolare di posizioni giuridiche (diritti e di doveri) e deve avvalersi quindi di capacità giuridica.
La capacità giuridica è la capacità di essere titolari di diritti e doveri; secondo l’articolo 1 del c.c., si acquista al momento della nascita. Si parla di incapacità giuridica se il soggetto non è per nessuna ragione sostituibile (matrimonio).
Per compiere atti giuridici è necessario avvalersi della capacità di agire, capacità di determinare con la propria volontà le proprie posizioni giuridiche, ossia la capacità di compiere atti giuridici.
L’articolo 2 stabilisce che al raggiungimento della maggiore età i soggetti ottengano la capacità di agire. L’incapacità di agire si manifesta in molti aspetti e si presenta qualora l’atto per essere valido deve essere compiuto da un soggetto che non è l’incapace.
Esempio: un soggetto sin dalla nascita può avvalersi del diritto di proprietà in forza della capacità giuridica, ma non può compiere atti di vendita fino alla maggiore età in forza della capacità di agire).

Il soggetto di diritto e le situazioni giuridiche: dispense


PERSONE FISICHE DIRITTO PRIVATO

Incapacità di agire. Si presuppone che tutti gli atti vengano compiti con consapevolezza e volontà del soggetto, ma la legge tutela coloro che, per svariati motivi, non sono in grado di prendere decisioni adeguate alla tutela dei loro interessi.
Per tutelare questi soggetti da eventuali danneggiamenti la legge prevede che determinati atti da loro compiuti personalmente non siano validi e che vengano affiancati da una figura d’ausilio (Incapacità di protezione).
MINORE
coloro che non hanno raggiunto la maggiore età, in forza dell’articolo 2; per alcuni atti può essere stabilita ad un età inferiore come per i contratti di lavoro.
MINORE EMANCIPATO
soggetto tra i 16 e i 18 anni che acquista capacità parziale.
INTERDIZIONE GIUDIZIALE
Applicata a soggetti con permanente infermità mentale. Si attua in seguito ad un procedimento giudiziale, il quale si conclude con la sentenza del giudice, annotata a margine dell’atto di nascita del soggetto per rendere pubblica l’interdizione.

Soggetti del diritto: capacità giuridica e capacità di agire


I SOGGETTI DEL DIRITTO PRIVATO

INABILITAZIONE
Si riferisce a infermità meno serie (alcolizzati, drogati, ciechi, sordomuti). Anche in questo caso il soggetto viene dichiarato inabile in seguito a giudizio.
Sia per l’interdizione giudiziale che per l’inabilitazione la necessità di una sentenza è un problema che molte persone non si sentono di affrontare (non hanno il coraggio di portare l’anziano di fronte al giudice) ed inoltre comportano una forte restrizione della capacità.
AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO
Per evitare che molti soggetti bisognosi di protezione non la ottenessero solo per la pesantezza delle conseguenze dei due precedenti istituti, nel 2004 viene introdotta la figura dell’amministratore di sostegno.
Qualora un soggetto si trovi impossibilitato, anche temporaneamente, di provvedere ai propri bisogni a causa di menomazioni psichiche o fisiche, può fare richiesta al giudice tutelare che emette un decreto di nomina dell’amministratore di sostegno. Tale decreto deve stabilire a chi è affidato il compito di amministratore, la durata dell’incarico e gli atti per i quali il soggetto sarà sostituito.