Diritto processuale civile: presupposti e condizioni dell'azione

Appunto inviato da lizaa
/5

Spiegazione dei presupposti e condizioni dell'azione civile in diritto processuale civile (6 pagine formato doc)

Diritto processuale civile

Requisiti ulteriori ai presupposti processuali.

art 24 costituzione: garantisce l'azione come diritto processuale, diritto ad un provvedimento favorevole.
l'ordinamento deve approntare uno strumento mediante il quale CHI HA RAGIONE ottiene un risultato idoneo all'esercizio del suo diritto. il tempo impiegato non deve danneggiare chi ha ragione.

MODALITA' DEL DIRITTO DI ESERCITARE L'AZIONE:

  • esercita l'azione chi PROPONE la domanda di giudizio (99 cpc) chi vuole far valere un diritto in giudizio deve fare domanda la giudice competente. in mancanza della domanda di parte non si esercita l'azione civile.
  • il soggetto che propone la domanda di giudizio è l'attore
  • mediante proposizione di domanda in giudizio l'attore esercita il potere di proporre la domanda, ovvero il primo dei poteri che costituiscono la situazione giuridica complessa che fa capo all'attore.
  • articolo 24 è volutamente ampio, TUTTI, non solo i cittadini!
  • DOVERE DECISORIO DEL GIUDICE corrisponde AL DIRITTO ALLA TUTELA GIUDIZIARIA.
  • xke si abbia giudizio è necessario e sufficiente che ci sia domanda giudiziaria ai sensi del 99 cpc.
  • nel contesto delle pronunce dl giudice:
  • PRONUNCE DI RITO: il giudice si limita a pronunciarsi sul processo.
  • PRONUNCE DI MERITO: si occupa del diritto sostanziale fatto valere in giudizio.
  • per aversi azione è sufficiente la domanda --> ma la mera domanda dovrà essre valutata dal giudice x verificare che ha i requisiti necessari x essere pronuncia di merito, sono requisiti ulteriori e necessari