Riassunto sulla Corte Costituzionale di diritto pubblico

Appunto inviato da marialisalupo
/5

Composizione e funzioni della Corte Costituzionale: riassunto di diritto pubblico (6 pagine formato doc)

RIASSUNTO SULLA CORTE COSTITUZIONALE DI DIRITTO PUBBLICO

Corte Costituzionale.

Art. 134. Organo indispensabile per garantire il rispetto della cost in modo imparziale. La Corte Costituzionale giudica:
•    Sulle controversie relative alla legittimità cost delle leggi, atti aventi forza di legge,atti dello stato e delle regioni
•    Conflitti di attribuzione tra stato e regioni
•    Accuse promosse nei confronti del P.D.R.
•    Ammissibilità referendum abrogativo
•    Quando una legge di rev cost non ha rispettato il procedimento di  formazione della stessa in base all’art 138.
La Corte Costituzionale è composta ART 135:
•    15 giudici: 5 nominati dal PDR, 5 eletti dal parlamento in seduta comune, 5 dalle supreme magistrature ordinarie e amm.ve
•    Tali giudici sono nominati per 9 anni e non possono essre nuovamente nominati
•    L’ufficio di giudice della corte è incompatibile con quello di membro del parlamento, di un cons reg e con ogni carica ed ufficio indicato dalla legge
•    ART 136 quando la Corte Costituzionale dichiara illegittimità di una norma cost questa cessa di efficacia il giorno successivo alla pubblicazione della decisione la quale deve essere pubblicata e comunicata alle camere e ai CONS REG interessati.
•    ART 137 Non sonno impugnabili le decisione della Corte Costituzionale.

Corte Costitunzionali e le sue funzioni: riassunto


CORTE COSTITUZIONALE: RIASSUNTO DI DIRITTO

L’ART 127 COST e la LEGGE COST 1/1948 contemplano due tipologie di giudizio
•    GIUDIZIO IN VIA PRINCIPALE (atti dello stato e delle regioni)
•    GIUDIZIO IN VIA INCIDENTALE
GIUDIZIO IN VIA PRINCIPALE
•    I soggetti legittimati ad impugnare in via principale una legge
•    O atto avente forza di legge
Di fronte la C.C. sono:
•    Stato
•    Regioni
Il procedimento per impugnare una legge o atto avente forza di legge in via principale è stato modificato dalla LEGGE COST 3/2001.
PRIMA RIFORMA: vi era un CONTROLLO PREVENTIVO sulla legge, da parte  del governo, prima dell’approvazione o meno di questa.

Tale controllo oggi non è più previsto ad eccezione della regione SICILIA mediante un COMMISSARIO DELLO STATO.

Corte Costituzionale: riassunto di diritto


LA CORTE COSTITUZIONALE: FUNZIONI

DOPO RIFORMA: sia la legge statale  che quella regionale prima di essere impugnata dinnanzi alla Corte Costituzionale deve essere entrata in vigore. Il sindacato può avvenire solo per motivi di competenza visto che il rapporto che lega lo stato e le regioni è un rapporto di competenza.
Dunque in merito alla competenza, l’art 127 cost fa una distinzione nel 1°e 2° comma dei termini:
•    Eccedere
•    Ledere
1°COMMA: “il governo quando ritenga che una legge regionale ECCEDA la competenza della regione può proporre questione di legittimità dinnanzi alla C.C. entro 60 gg dalla sua pubblicazione”.
Ex: quando la regione si occupa di materie di altre regioni o legifera in materia comunitaria
La formulazione di questo comma, in riferimento al termine ecceda, dipende dalla diversa posizione dello stato rispetto alla regione essendo il primo portatore di interessi non limitati al territorio territoriale, ma a tutto il territorio nazionale.

Corte Costituzionale: composizione, funzioni e sentenze


LA CORTE COSTITUZIONALE DIRITTO PUBBLICO

2°COMMA: “la regione quando ritenga che una legge o atto avente forza di legge LEDA la sua sfera di competenza può promuovere questione di legittimità dinnanzi la Corte Costituzionale entro 60gg dalla pubblicazione”.
La regione può impugnare la legge o l’atto avente forza di legge che leda la sua sfera di competenza e non eccede perché la regione non ha la potestà di sottolineare l’eccedenza, ma solo la lesione in quanto portatrice di interessi territoriali e non nazionali.