Fiscalità delle operazioni straordinarie

Appunto inviato da ladyfranky
/5

La trasformazione, la fusione, la scissione, la liquidazione, la cessione d'azienda, il conferimento d'azienda, la cessione di titoli partecipativi e la loro fiscalità. (3 pagine formato doc)

Le operazioni straordinarie sono la trasformazione, la fusione, la scissione, la liquidazione, la cessione di un ramo d’azienda, il conferimento d’azienda e la cessione di titoli partecipativi.
Sono operazioni straordinarie in quanto non sono ricorrenti. Alcune riguardano i soggetti in quanto tali (riassetto soggettivo), altre beni (riassetto oggettivo). Per queste operazioni non si applicano le regole ordinarie, anche nel diritto tributario.


La trasformazione è il cambiamento del tipo societario. Può essere omogenea (da società a società) o eterogenea (da un tipo non societario a società).
Può essere progressiva o regressiva eterogenea e progressiva o regressiva omogena. Quest’ultima è un cambiamento nel tipo, per esempio da società di capitali a società di capitali.
La trasformazione è un’operazione fiscalmente neutraper la società che si trasforma e per i suoi soci.


La fusione propria si ha quando due o più società si fondono in una società di nuova costituzione. La fusione per incorporazione si ha invece quando due o più società si fondono in una società già esistente che le incorpora.


Se applicassimo le regole ordinarie, potrebbe generare tre tipi di plusvalenze:
plusvalenza della società che risulta dalla fusione: è la differenza tra il valore di iscrizione dei beni nel patrimonio della società risultante dalla fusione rispetto al valore che gli stessi beni avevano nel patrimonio delle società fuse.