Le leggi dell'urbanistica

Appunto inviato da beltamor
/5

Le leggi dell'urbanistica dall'unità d'Italia a oggi (1 pagine formato doc)

In materia urbanistica dobbiamo ricordare alcuni provvedimenti precedenti al 1942:
1)Legge 25 giugno 1865 sull'espropriazione per pubblica utilità.
Questa legge, emanata per consentire ai comuni di realizzare opere pubbliche come strade e piazze, conferiva agli enti locali la possibilità di controllo urbanistico del proprio territorio. Questa legge ebbe scarsa applicazione per l'impreparazione dei comuni ed in seguito furono emanati provvedimenti legislativi speciali per singole città che determinavano l'adozione di piani urbanistici.
2)Legge 15 gennaio 1885, detta legge per il risanamento della città di Napoli che consentì un consolidamento degli interessi immobiliari dei privati poiché si incrementò la misura dell'indennità di esproprio.
A partire dai primi del 1900 nacquero i primi piani regolatori.
3)Legge 17 agosto 1942: legge urbanistica fondamentale che ha il suo punto di forza nel principio secondo cui la pianificazione urbanistica deve essere estesa all'intero territorio comunale diviso in zone omogenee nelle quali sono fissati gli indici di fabbricazione; per la prima volta viene introdotta la cosiddetta licenza edilizia.
4)Legge 6 agosto 1967: chiamata legge ponte perché doveva collegare la vecchia legge del '42 e la nuova legge urbanistica dello stato poi mai emanata. Questa legge riguardava la realizzazione per i comuni dei rispettivi piani urbanistici, dando anche dei limiti di tempo per l'adeguamento e  anche di evitare che i privati svolgessero l'attività edilizia in assenza di regole.
.