Organi Costituzionali

Appunto inviato da sopravvolando
/5

Appunti sul Parlamento e le sue funzioni, Governo. Cammino di una legge,Formazione del Governo.(5 pagg., formato word) (0 pagine formato doc)

Caratteristiche degli organi costituzionali ORGANI COSTITUZIONALI Caratteristiche degli organi costituzionali Un organo è definibile costituzionale quando è indispensabile per l'esistenza dello Stato e quando presenta la caratteristica dell'indefettibilità (non può mancare).
Un organo non è definibile costituzionale solo perché non è previsto dalla Costituzione. Alcuni Magistrati in caso di Crisi di Governo o di mancanza del Presidente ne fanno le veci. Organi Costituzionali Magistratura Governo Parlamento Presidente della Repubblica Corte Costituzionale Popolo PARLAMENTO È l'unico organo eletto direttamente dal popolo. Numero dei componenti Elettorato Attivo Elettorato Passivo È composto Camera dei Deputati 630 Anni 18 Anni 25 Camera dei Senatori 315 ca.
(1) Anni 25 Anni 40 Bicameralismo Perfetto (2) (1) Il numero può variare a secondo del numero dei senatori a vita presenti. Il senatore a vita è colui che per meriti politi ed anche extrapolitici (civili, militari, artistici, ecc.) viene nominato tale dal Presidente della Repubblica o un ex Presidente della Repubblica. (2) Il Bicameralismo perfetto ha sia il pregio che le decisioni sono più ponderate e che la Camera ha gli stessi poteri del Senato, ma è pur vero che i tempi, per l'emanazione di una legge, sono molti lunghi. Il divieto del mandato imperativo è quel diritto che hanno i parlamentari che, dopo essere eletti, possono anche non portare a termine o non seguire il programma per cui sono stati votati, questo per far in modo che nelle Camere ci sia una maggioranza. Il tempo di durata del Parlamento è di 5 anni e prende il nome di legislatura. Il Presidente della Repubblica può, se non si trova nel semestre bianco, sciogliere le Camere se nota che in esse non vi è una maggioranza, se ve ne sono due diverse nelle rispettive camere, se esse insistono affinché egli promulga una legge che ha contrasti con la Costituzione. CAMERA Ogni camera è composta dal Presidente il quale viene eletto direttamente dalla stessa. Egli coordina il funzionamento e lo svolgimento del lavoro legislativo; priora argomenti da affrontare prima su degli altri; sostituisce il Presidente della Repubblica in caso di mancanza. In ogni Camera vi sono: il gruppo, partito politico; il capogruppo, il portavoce di un partito politico; il gruppo misto, formatosi dal cambiamento di schieramento da parte dei parlamentari, commissioni permanenti, esempio quella del Bilancio, della Giustizia, ecc.; commissioni temporanee, vengono istituite per discutere su un problema molto urgente. Le commissioni, che servono a snellire il lavoro delle camere, possono essere: monocamerali, composte da una sola camera; bicamerali, composte da entrambe le camere; e possono essere a loro volta in sede deliberante; in sede referente. La Commissione referente, segue il procedimento normale od ordinario che porta all'emanazione della legge in tempi molto lunghi. La Commissione deliberante, invece, segue il procedimento più abbreviato ed essa si sostit