Diritto tributario

Appunto inviato da pinnula89
/5

Appunti universitari di diritto tributario (4 pagine formato docx)

L’imposta finanzia normalmente servizi pubblici di tipo indivisibile.
(finanzia  vari servizi, salute, giustizia ecc….)Nell’ imposta non potendo utilizzare questo criterio di ripartizione tra i contribuenti in relazione al servizio, si utilizza il criterio della CAPACITA’ CONTRIBUTIVA


,strettamente collegato al PRINCIPIO di SOLIDARIETA’(tutti concorrono alle spese pubbliche in misura pari alla loro capacità contributiva ).
La tassa finanzia servizi pubblici  divisibili,cioè il cui costo può essere


 ripartito tra i vari contribuenti/ utenti, in collegamento con il beneficio che ciascun contribuente  trae dalla richiesta. La tassa, finanzia sì la spesa pubblica,che riguarda un servizio riferibile ,specificatamente, ad un certo contribuente .
Il più delle volte si tratta di servizi a richiesta ed  è presente l’aspetto di volontarietà .




La tassa è un tributo PARACOMMUTATIVO,perché non c’è uno scambio giuridico, non c’è sinallagmaticità..... però APPARENTEMENTE  C ‘è EQUILIBRIO TRA LE PRESTAZIONI ,proprio perché il criterio di ripartizione è beneficio individuale .