Atti, fatti e negozi giuridici

Appunto inviato da francesco4ever
/5

Appunti di diritto: negozio giuridico, classificazione dei negozi giuridici, contratto, classificazione e categoria dei contratti, autonomia privata, condizioni generali del contratto, clausole vessatorie e tutela del contraente debole (2 pagine formato doc)

Atti fatti e negozi giuridici.
Alcuni fatti che l’uomo compie vengono presi in considerazione dal diritto per ricollegare ad essi delle conseguenze giuridiche. I fatti presi in considerazione dal diritto sono detti fatti giuridici. Tra i fatti dai quali derivano conseguenze giuridiche, ve ne sono, alcuni che sono volontariamente compiuti dall’uomo. Questi fatti sono detti atti giuridici. Il negozio giuridico. Nel diritto privato vale il principio dell’autonomia dei privati, cioè, che i soggetti sono liberi di realizzare i propri interessi attraverso atti giuridici. Quindi il negozio giuridico è una qualunque manifestazione di volontà dei soggetti privati alla quale l’ordinamento giuridico ricollega gli effetti voluti da chi lo ha compiuto.
La classificazione dei negozi giuridici. I negozi giuridici si estinguono in due categorie: Unilaterali: il loro effetto è stato prodotto in seguito ad una manifestazione di volontà di un solo soggetto. Tali negozi si distinguono a loro volta in ricettizi e non ricettizi, a seconda che, per ricevere il loro effetto debbano o non debbano essere ricevuti da un’altra persona...