Come è formato il Parlamento italiano

Appunto inviato da spidersasi
/5

Come è formato il Parlamento italiano: riassunto dettagliato (2 pagine formato doc)

COM'E' FORMATO IL PARLAMENTO ITALIANO

Il parlamento è un organo rappresentativo del popolo, esso ha una struttura bicamerale, perché è formato dalla camera dei deputati e dal senato della repubblica.Le due camere sono organi del tutto distinti ma hanno uguali poteri e questo si dice bicameralismo perfetto.
La Camera dei deputati - È eletta a suffragio universale dai cittadini che abbiano raggiunto la maggiore età.

I deputati sono 630 e sono eleggibili tutti gli elettori che hanno 25 anni
Il Senato della Repubblica - È eletto a suffragio universale dai cittadini con almeno 25 ani e sono eleggibili i cittadini che abbiano compiuto i 40 anni.
I senatori elettivi son 315 ai quali vanno però aggiunti I senatori a vita che sono tutti gli ex presidenti e quelli nominati dal presidente della repubblica, in numero massimo di 5 tra cittadini che abbiano illustrato la patria in campo sociale artistico scientifico.
La camera dei a deputati e il senato sono eletti per 5 anni il periodo che intercorre tra due elezioni è detto legislatura.

Visita scolastica alla Camera dei deputati: tema

COMPOSIZIONE PARLAMENTO ITALIANO

In ogni camera ci sono le commissioni parlamentari Le commissioni sono organi formati da parlamentari in proporzione alle forze politiche presenti in parlamento.Queste possono essere straordinarie se create di volta in volta al fine di indagini su fenomeni di particolare gravità, o permanenti, e in questo caso hanno competenza specifica per materia ( Difesa, Giustizia, Esteri…). In alcuni casi per disegni di legge di poca importanza possono deliberare al posto della camera stessa. ( Commissioni in sedde deliberante )
Inoltre il parlamento accorda la fiducia al governo che senza questa fiducia è costretto a dimettersi.
L’elezione dei deputati è fatta a base circoscrizionale, mentre quella dei senatori a base regionale. L’Italia adotta un sistema elettorale misto a prevalenza maggioritario per ambedue le camere. Il sistema maggioritario si ha quando in ogni collegio (Il territorio nazionale è diviso in tanti collegi quanti sono i candidati da eleggere) è attribuito un seggio a chi ha ottenuto più voti.

Il Parlamento e le sue funzioni: riassunto breve

IL PARLAMENTO ITALIANO: RIASSUNTO

Si ha un sistema proporzionale quando in ogni circoscrizione i seggi sono ripartiti tra le liste presentate dai partiti in proporzione ai voti presi da ciascuna Il territorio nazionale è diviso in circoscrizioni per il senato queste coincidono con le regioni mentre per la camera dei deputati ci sono 26 circoscrizioni
A ogni circoscrizione è assegnato un certo numero di seggi di cui il 75% da attribuire con il sistema maggioritario e il 25% con il sistema proporzionale. In ogni collegio uninominale vengono svolte le elezioni.
I parlamentari godono della così detta immunità parlamentare in pratica loro hanno libertà di opinione; possono usare le espressioni che credono e esprimere le opinioni che ritengono più opportune. Mentre l’immunità penale che è stata modificata, infatti, la magistratura non deve più richiedere l’autorizzazione al parlamento per indagare su un parlamentare, necessaria però per procedere all’arresto.

Composizione del Parlamento: riassunto

PARLAMENTO ITALIANO: FUNZIONI

La funzione più importante del parlamento è la Funzione legislativa le due camere svolgono questa funzione separatamente, e per l’approvazione di una legge è necessario il voto favorevole di ambedue le camere. Le deliberazioni relative all’approvazione di una legge sono valide se al momento della votazione in aula c’è la maggioranza dei componenti dell’assemblea.( Numero legale )Di solito le deliberazioni sono prese a maggioranza dei presenti a meno che non sia prescritta dalla costituzione un’altra maggioranza. Gli altri tipi di maggioranza sono:
La maggioranza semplice o relativa che consiste nel voto favorevole della metà più uno dei votanti, senza gli astenuti.
La maggioranza assoluta che consiste nel voto favorevole della metà più uno dei componenti indipendentemente dai presenti e dagli astenuti.