Diritto

Appunto inviato da
/5

Funzionni e scopi del diritto, norme perfette e imperfette. (1 pag - formato word) (0 pagine formato doc)

La funzione principale del diritto è di regolare i rapporti fra i soggetti La funzione principale del diritto è di regolare i rapporti fra i soggetti.
Regolare i rapporti significa stabilire delle regole in modo che tutti siano soddisfatti dei propri diritti. Lo scopo del diritto è di risolvere i conflitti; il diritto deve riuscire a prevenire i conflitti. Lo strumento di cui si serve lo stato è la norma giuridica e i conflitti si prevengono attraverso questa. La norma giuridica da quindi vita a delle regole delle sanzioni (pene) che servono a risolvere i conflitti. Questo avviene perché se una persona sa che c'è una sanzione da scontare non commette neppure il conflitto.
Secondo le sanzioni, le norme possono essere perfette, imperfette e meno che perfette. Sono perfette quelle dotate di precetto e di sanzioni (è la pena per la violazione di una norma). Il precetto è l'ordine di fare, non fere o sopportare. Le norme imperfette sono le norme senza sanzione (per esempio art.315 c.c.); non succede niente se un ragazzo non contribuisce a campare i genitori, oppure se non li rispetta, non vi è nessuna sanzione, perché considerato come un rapporto molto stretto non si pensa che possa succedere qualcosa di simile. Norma meno che perfetta è la norma che ha la sanzione, ma che è talmente blanda che quasi nessuno la rispetta (per esempio art.89 c.c.). Gli apparati sono istituzioni sulle basi dei quali viene irrogato e applicato il diritto. Il diritto soggettivo sono i miei diritti Il diritto oggettivo è tutto quello che da vita all'ordinamento giuridico. * Possiamo riassumere quali sono i ruoli delle sanzioni: il ruolo riparatorio significa che quando una persona viene danneggiata deve venire ripagata; il ruolo punitivo entra in atto quando non si rispetta una norma; il ruolo preventivo il diritto attraverso la paura della sanzione deve fare in modo di prevenire.