Interpretazione della norma giuridica

Appunto inviato da maky90
/5

Brevi appunti sull'interpretazione della norma giuridica (1 pagine formato doc)

INTERPRETAZIONE DELLA NORMA GIURIDICA

Interpretazione giuridica.

L’ interpretazione giuridica è l’attività diretta a chiarire il significato di una norma giuridica.

I tipi di interpretazione possono essere: autentica, giudiziale, burocratica, dottrinale.
•    Autentica: quando proviene dallo stesso organo che emanato una norma giuridica o da un organo superiore ed è vincolante per tutti i soggetti dell’ordinamento;
•    Giudiziale: quando proviene da un giudice ed è vincolante solo per le parti del processo;
•    Burocratica: quando proviene da un organo della pubblica amministrazione ed è vincolante per gli organi amministrativi;
•    Dottrinale: quando proviene dagli studiosi del diritto, non è giuridicamente vincolante.

Tema sulla norma giuridica: definizione, struttura e tipologie

INTERPRETAZIONE GIURIDICA

Nell’interpretazione giuridica bisogna cercare:
•    Il suo significato letterale, cioè quello che il legislatore ha detto;
•    Il suo significato logico, cioè quello che il legislatore voleva far capire.
I risultati dell’interpretazione giuridica possono essere di tre tipi.
•    Dichiarativa: quando risulta che il suo significato logico coincide con quello letterale;
•    Estensiva, quando risulta che il significato logico è più ampio di quello letterale;
•    Restrittiva: quando risulta che il significato letterale è più ampio di quello logico.
ANOLOGIA. Se un caso non è disciplinato da una norma giuridica , il giudice non può rifiutarsi di decidere o creare una norma giuridica, ma deve decidere in base al ricorso alla analogia.

Diritto e norma giuridica: definizioni

I tipi di analogia possono essere:
•    Analogia della legge: il giudice applica a un caso non previsto dalle legge la disciplina prevista per un caso simile;
•    Analogia del diritto: il giudice, in mancanza di casi simili, applica al caso non previsto dalla legge i principi generali dell’ordinamento giuridico.
LIMITI DELL’ANALOGIA
L’analogia non è ammissibile per le norme eccezionali, in quanto i casi non previsti da una norma eccezionale rientrano nelle norma generale, e per le norme penali, in quanto si può essere puniti soltanto per un fatto che si è compiuto e con una pena prevista espressamente dalla legge.

.