Nullità e annullabilità del contratto

Appunto inviato da dida05
/5

la nullità, annullabilità, invalidità, errore ostativo, illecità, buon costume, moralità, incapacità da parte di uno dei contraenti, vizi che rendono il contratto annullabile (3 pagine formato doc)

NULLITA' E ANNULLABILITA' DEL CONTRATTO

L’invalidità del contratto.

L’invalidità può essere:
- nullità
- annullabilità
- inesistenza
la nullità e la annullabilità sono previsti dalla legge, mentre l’inesistenza è una costruzione dottrinale che in molti casi si è rivelata molto utile.
Un contratto è nullo quando è contrario a norme imperative di legge, e questi sono la mancanza di un elemento essenziale, causa, oggetto e a volte motivo illecito( che porta all’annullabilità del contratto).A meno che non è previsto diversamente dalla legge, cioè che non preveda l’annullabilità.
La nullità è molto più grave della annullabilità.

Invalidità del contratto nel diritto privato: appunti dettagliati


CAUSE ANNULABILITA' CONTRATTO

L’inesistenza è quando non ha neanche l’apparenza di essere un contratto, e non produce alcun effetto.
NULLO: quando manca un elemento essenziale il contratto è logico che c’è  come ad esempio, causa, oggetto…Se però manca la volontà ci sono due elementi, la volontà e la manifestazione:
se c’è una volontà senza manifestazione  il contratto non c’è se c’è la manifestazione senza la volontà  
esempi.. se manca la volontà seria oppure in una rappresentazione scenica ( firmare una cambiale in un film) oppure per gioco.
Questa si può dire che si vede soprattutto dalle circostanze.
L’errore ostativo: fa parte della cause di annullabilità, ed è quando c’è una divergenza tra manifestazione e volontà, cioè quando la manifestazione non corrisponde alla volontà, come ad esempio, una lingua straniera, cenni, esempi..

Invalidità del contratto: nullità, annullabilità e rescissione


NULLITA' E ANNULLABILITA' DEL CONTRATTO DIFFERENZE

Illeicità.

Illecito è quando oggetto o causa sono contrari a norme imperative di legge o alla moralità.
La moralità è il comportamento corretto della gente in termini di rapporti sociali, includendo anche quelli della sessualità.
La legge parla del buon costume o all’ordine pubblico.
Il buon costume è appunto la moralità intesa non solo in senso sessuale ma anche sociale, e all’ordine pubblico, sono i principi fondamentali dell’ordinamento giuridico, cioè quei principi che non sono scritti da nessuna parte.
L’ANNULLABILITA’Il contratto è annullabilità quando è previsto dalla legge, ed è previsto in due casi, vizi della volontà ( dolo, violenza o errore) o per incapacità di uno dei contraenti.

Nullità, annullabilità e recessione del contratto, appunti


L'ANNULLABILITA' DEL CONTRATTO

INCAPACITA’ DI UNO DEI CONTRAENTI:Può essere una incapacità legale, i contratti dei minorenni, emancipati, inabilitati, e interdetti sono annullabili. Per loro il contratto lo possono fare i genitori o il tutore, o il curatore con il consenso. Il contratto fatto dai minorenni però può essere valido se lui ha occultato la sua condizione di minorenne volontariamente mediante artifici vari.
Oppure c’è l’incapacità naturale cioè la capacità di rendersi conto di ciò che si sta facendo, ed è in relazione a più determinati atti.Come ad esempio a causa delle sue condizioni mentali o altre cause.
Il contratto di una persona incapace di intendere e di volere, può essere annulabile, a patto che ci sia: un grave pregiudizio, per la persona in stato di incapacità, e la malafede dall’altra parte,conoscendo che l’altro era in stato di incapacità io ho voluto comunque fare il contratto.