Il Parlamento: riassunto e funzioni

Appunto inviato da ianna
/5

Il Parlamento: riassunto sulle funzioni, sulla struttura e sistemi elettorali, le immunità parlamentari, l'organizzazione e il Parlamento in seduta comune (5 pagine formato doc)

IL PARLAMENTO: RIASSUNTO E FUNZIONI

Il Parlamento.

Il Parlamento si presenta in posizione di primato tra gli organi costituzionali dello Stato, espressione istituzionalizzata e sistematica della sovranità del popolo.
    Bicameralismo: nel nostro ordinamento si assiste al cosiddetto bicameralismo perfetto, in cui le due Camere hanno assoluta identità di funzioni e di poteri, seppure con qualche correttivo si è assistito a numerose critiche per le inutili duplicazioni di questo sistema, che d’altra parte garantisce una maggiore ponderazione delle scelte legislative.
    Composizione delle due Camere e legislatura: il Parlamento si compone nel nostro vigente ordinamento della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Entrambe le Camere sono elette, oggi, per cinque anni e il periodo intercorrente tra l'elezione di una Camera e il suo scioglimento viene denominato legislatura, ai sensi dell’art.
60 Cost.

Composizione del Parlamento italiano: riassunto


IL PARLAMENTO: RIASSUNTO DIRITTO PUBBLICO

La durata della legislatura può essere prorogata solo in caso di guerra e mediante legge formale, mentre la fine anticipata della legislatura può essere disposta dal Presidente della Repubblica mediante scioglimento delle Camere o di una sola di esse, ai sensi dell’art. 88 Cost.
-    La Camera dei deputati: è eletta a suffragio universale e diretto e composta da 630 deputati. Sono eleggibili a deputati tutti i cittadini elettori che abbiano compiuto il 25° anno di età nel giorno delle elezioni; sono elettori della Camera coloro che hanno il diritto di voto e quindi tutti i cittadini, uomini e donne, che abbiano raggiunto la maggiore età. Per le elezioni della Camera, il territorio nazionale è attualmente diviso in 26 circoscrizioni.
-    Il Senato della Repubblica: è eletto, come da Costituzione, “a base regionale”, e composto da 315 senatori elettivi: ogni regione ha almeno sette senatori, salvo il Molise che ne ha due e la Valle d’Aosta che ne ha uno. Sono eleggibili a senatori tutti i cittadini elettori che abbiano compiuto nel giorno delle elezioni il 40° anno di età; sono elettori del Senato tutti i cittadini elettori che abbiano compiuto il 25° anno di età. Accanto ai senatori elettivi si trovano i senatori di diritto, a vita, e senatori a vita nominati dal Presidente della Repubblica.

Il Parlamento: riassunto breve


IL PARLAMENTO ITALIANO E LE SUE FUNZIONI

Sono senatori di diritto, a vita, coloro che abbiano ricoperto la carica di Presidente della Repubblic, mentre il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che abbiano illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.
    Ineleggibilità: quando il candidato si trova in situazione, prevista dalla legge, per cui non può essere eletto, qualora vi sia egualmente candidatura, e il candidato venga eletto, l’elezione è invalida e priva di efficacia.
    Sono ineleggibili:
-    coloro che ricoprano determinate cariche o uffici di natura elettiva o burocratica., per non influenzare eventualmente l’elettorato;
-    i magistrati, per non impedire l’imparzialità nell’esercizio della funzione giurisdizionale;
-    coloro che ricoprano uffici presso governi esteri tanto in Italia quanto all’estero;
-    coloro che per la posizione ricoperta in imprese private che abbiano rapporti di affari con lo Stato non potrebbero esercitare il loro mandato con sufficienti garanzie per l’interesse pubblico.