La pubblicità delle imprese commerciali.

Appunto inviato da superlobo
/5

La pubblicità legale delle imprese commerciali. Lo statuto dell'imprenditore. (pag 2, form.word) (0 pagine formato doc)

LO STATUTO DELL'IMPRENDITORE COMMERCIALE LO STATUTO DELL'IMPRENDITORE COMMERCIALE.
La pubblicità delle imprese commerciali. E una esigenza risentita per gli operatori economici quella di avere giuste informazioni sulle parti con cui contrarranno, ed è proprio questa la funzione della pubblicità legale delle imprese commerciali. Questa funzione doveva essere esercitata dal registro delle imprese previsto dal codice del 1942 e doveva eliminare la disorganizzata pubblicità del codice del 1882. In realtà il registro delle imprese è andato in funzione solo agli inizi del 1997, e la disciplina transitoria in vigore fino ad allora era ugualmente rovinosa, in quanto il compito della pubblicità veniva assolto con l'iscrizione alla cancelleria dei tribunali, ed era prevista solo per le imprese non piccole, poi le spa e le società cooperative doveva oltre questo adempimento pubblicitario iscriversi pure al BUSARL e BUSC, e tutte le imprese dovevano anche essere iscritte al registro ditte delle camere di commercio, comprese le piccole imprese. Col riordino della disciplina, in effetti col vigore del registro delle imprese, tutto è stato omogeneizzato, e col riordino delle camere di commercio, primo passo verso l'attuazione del registro avuto agli inizi del 1997 c'è più ordine.
Inoltre il decreto del ministro Bersani dal 1/10/1997 ha abolito l'obbligo del BUSARL e del BUSC., in maniera che anche per le società unico strumento per pubblicità legale è l'iscrizione al registro delle imprese, iscrizione dovuta a titolo di pubblicità notizia anche alle piccole imprese. Le novità portate con l'attuazione del registro sono essenzialmente tre: l'attuale registro non è più come da codice solo strumento di pubblicità, ma anche strumento di informazione sull'organizzazione e composizione dell'economia (da qui l'obbligo di iscrizione anche delle piccole imprese, degli agricoltori, degli artigiani) il registro è tenuto dalle camere di commercio il registro è tenuto con tecniche informatiche per un'informazione tempestiva e su scala nazionale.