Steppe e praterie temperate

Appunto inviato da pizzingangola
/5

Foto e descrizione delle steppe e le praterie temperate (1 pagine formato doc)

Ai margini di molti deserti si estendono le praterie, regioni prive di alberi, dominate da decine di specie di piante erbacee.
Chiamate praterie in Nord America, pampas in Sud America, steppe in Asia e veldt in Africa, queste regioni sono più umide dei deserti, ma più secche delle foreste. Si sviluppano in entrambi gli emisferi. A differenza della savana, le praterie non hanno alberi e le condizione stagionali estreme sono caratterizzate dal caldo e dal freddo, piuttosto che dall’umido e dal secco. Le praterie settentrionali hanno un clima continentale, caratterizzato da inverni molto freddi, estati con massimi termici pronunciati e una tendenza all’aridità. Infatti, le distese pianeggianti spazzate dal vento tendono a seccarsi in estate e in autunno, e gli incendi costituiscono un elemento ricorrente.
Di conseguenza, le erbe delle praterie hanno sviluppato col tempo la capacità di ricrescere rapidamente dopo un incendio.