BILANCIO D'ESERCIZIO

Appunto inviato da elyste17
/5

Appunti bilancio d'esercizio: composizione, struttura schemi contabili (S.P. e C.E.), Nota Integrativa e documenti che accompagnano il bilancio. (4 pagine formato doc)

COMPOSIZIONE DEL BILANCIO D'ESERCIZIO COMPOSIZIONE DEL BILANCIO D'ESERCIZIO Il bilancio d'esercizio consta di tre documenti fondamentali: Prospetto dello Stato Patrimoniale Prospetto del Conto economico Nota Integrativa I primi due prospetti presentano delle novità rilevanti in merito al proprio contenuto, più analitico rispetto alla disciplina precedente.
La relazione degli amministratori, prevista dalla vecchia normativa, è stata sostituita da due documenti: la Nota Integrativa, che è parte integrante del bilancio, perché serve a interpretare e dare ulteriori informazioni in merito ai dati inseriti nei due prospetti. la Relazione sulla Gestione, che accompagna il bilancio d'esercizio al fine di evidenziare la situazione e l'andamento della società.
Esiste uno stretto legame tra storia dell'impresa e storia del bilancio: la crescita del contenuto del bilancio e della sua disciplina è funzione dell'evoluzione degli interessi dell'impresa. STRUTTURA PREVISTA PER LO STATO PATRIMONIALE CIVILISTICO E CONTENUTO Lo Stato Patrimoniale deriva dalla situazione contabile patrimoniale finale, il suo prospetto, come quello del Conto Economico, presenta una struttura rigida e vincolante. La Nota Integrativa sviluppa il contenuto di entrambi i prospetti, espressi in modo sintetico, arricchisce e traduce la simbologia tecnica in linguaggio comune. Sono previsti raggruppamenti delle singole voci, contenute nell'articolo 2424 c.c., in classi e a loro volta in macroclassi. Le voci di bilancio possono essere sommate solo quando presentano importi irrilevanti anche se la Nota Integrativa deve contenere distintamente gli importi oggetto di raggruppamento. Ogni voce del prospetto deve essere accompagnata dalla corrispondente voce relativa all'esercizio precedente (Stati comparati). Quando non è possibile la comparazione occorre disgregare, e quando il confronto per dato non è disponibile, occorre precisarlo nella Nota Integrativa. Lo schema dello Stato Patrimoniale così come previsto dall'articolo 2424 del c.c., prevede il raggruppamento degli elementi attivi e la relativa classificazione in base al criterio della destinazione economica: immobilizzazioni e attivo circolante. Le voci del passivo sono classificate in base alla loro provenienza in qualità di fonti di finanziamento. Inoltre la struttura attuale prevede l'esposizione delle attività al netto delle “poste rettificate”, non più, dunque, esposte nel passivo dello Stato Patrimoniale. STATO PATRIMONIALE (MACROCLASSI) ATTIVITA' PASSIVITA' A) CREDITI V/SOCI per versamenti ancora dovuti A) PATRIMONIO NETTO B) IMMOBILIZZAZIONI B) FONDI PER RISCHI E ONERI C) ATTIVO CIRCOLANTE C) TFR LAVORO SUBORDINATO D) RATEI E RISCONTI D) DEBITI E) RATEI E RISCONTI STRUTTURA PREVISTA DAL CONTO ECONOMICO CIVILISTICO E CONTENUTO. Riguardo la struttura e il contenuto del Conto Economico il legislatore ha recepito uno schema a forma scalare con costi classificati per natura ritenendola idonea rispetto alla classificazione