Come si fa la fattura

Appunto inviato da khikha
/5

requisiti obbligatori della fattura, come emettere una fattura, cos'è la fattura e come si scrive (2 pagine formato doc)

COS'E' UNA FATTURA

La fattura è il documento redatto dal venditore che attesta l’esecuzione da parte sua del contratto di vendita ed il suo diritto a riscuoterne il prezzo.
Essa ha un duplice scopo:
- civilistico: perché attesta l’esecuzione del contratto;
- fiscale: perché documenta l’operazione ai fini del pagamento dell’IVA.
Requisiti obbligatori della fattura e sua compilazione.
Essa può essere redatta su moduli generici o su fogli intestati purchè contenga tutti gli elementi previsti dalla legge ovvero:
- data;
- numero progressivo;
- denominazione e sede della ditta venditrice;
- codice fiscale e partita IVA della stessa;
- denominazione e sede della ditta compratrice;
- natura, quantità e quantità dei beni e dei servizi formanti oggetto dell’operazione;
- corrispettivi e/o prezzo unitario e totale;
- importi imponibili e imposta distinti secondo le aliquote;
- il numero dell’articolo di legge di esenzione qualora vi siano importi esenti, esclusi o non imponibili IVA;
- numero e data dei documenti a cui si riferisce (nel caso di fattura differita*.

Cos'è la fattura


COME SI FA LA FATTURA IN ECONOMIA AZIENDALE

Altri elementi presenti in fattura:
Oltre al prezzo della merce talvolta vengono esposte in fattura altre spese (costi per l’imballaggio, per il trasporto, per la spedizione ecc..) esse si possono suddividere in:
- spese documentate, per le quali esistono i documenti gistificativi;ï‚® su di esse non si calcola l’IVA;
- spese non documentate, sostenute dal venditore in modo non esattamente determinabile e calcolate a suo giudizio su di esse si calcola l’IVA.
Gli sconti riportati in fattura possono essere:
- sconto incondizionato va iserito prima di calcolare l’imponibile;
- sconto condizionato, esso è sottoposto a una condizione e cioè quando all’acquirente viene posta una scelta tra alcune soluzioni alternative, una delle quali è accompagnata dalla concessione di uno sconto (es.

sconto 3% per pagamento in contanti) non è soggetto ad IVA.

Tesina sulla fatturazione: cos'è e come si fa la fattura


COME EMETTERE UNA FATTURA

La fattura dovrà essere emessa in duplice esemplare, di cui uno trattenuto dal venditore ed uno consegnato al compratore  al momento di effettuazione dell’operazione (art.

6 D.P.R. 633/72). Essa si considera emessa all’atto della sua consegna o spedizione all’altra parte.
*Per le cessioni risultanti da documento di trasporto, da scontrino parlante o da ricevuta fiscale integrata la fattura può essere emessa entro il giorno 15 del mese successivo a quello della effettuazione si parlerà in questo caso di "fattura differita".

Cos'è la fattura immediata e differita


COME SCRIVERE UNA FATTURA

Sono esenti dall’imposta di bollo:
- le fatture di addebitamento o accreditamento di somme assoggettate ad IVA;
- le fatture relative ad esportazioni.
Sono soggette all’imposta di bollo:
- le fatture contenenti somme non assoggettate ad IVA superiori a;
- le fatture che riportano sia somme assoggettate ad IVA sia importi non assoggettati quando questi ultimi sono superiori.

Come eseguire i calcoli di una fattura