Strategie aziendali: economia

Appunto inviato da elisa186
/5

appunti sulla gestione strategica dell'impresa industriale (5 pagine formato doc)

DEFINIZIONE DI STRATEGIA AZIENDALE

Le strategie aziendali.

La strategia è un sistema di scelte relative alle risorse da impiegare e alle azioni da intraprendere a livello produttivo, commerciale, amministrativo, finanziario e organizzativo affinché l’azienda possa raggiungere i propri obiettivi.
In altri termini la strategia: indica la strada da seguire per raggiungere gli obiettivi;
presuppone determinate azioni e l’impiego di determinate risorse;
è interpretabile come collegamento tra l’impresa e l’ambiente esterno.
Gli obiettivi possono essere distinti in tre categorie: la missione, gli obiettivi di lungo termine e gli obiettivi di breve termine. Prima di vedere gli obiettivi bisogna pianificare la strategia per realizzarla.
Pianificare in modo sistematico, esplicito e globale tutta la propria attività. La pianificazione strategica è il processo con il quale si definiscono gli obiettivi di lungo termine dell’impresa e si elaborano in termini di risorse, operazioni e comportamenti le strategie che consentono di conseguire gli obiettivi stessi.
La missione esprime in modo ampio gli scopi che l’impresa persegue, la sua cultura, la sua filosofia, i suoi valori chiave e quindi in definitiva il suo orientamento strategico di fondo.

Storia della strategia aziendale: riassunto


STRATEGIE AZIENDALI ECONOMIA

Gli obiettivi di lungo termine esprimono i risultati che, all’interno di una determinata missione d’impresa, il management aziendale si prefigge di raggiungere nel lungo periodo, utilizzando le risorse disponibili o che intende procurarsi sul mercato.
Gli obiettivi a lungo termini possono ricondurre ai seguenti filoni fondamentali:
obiettivi di “redditività”. L’obiettivo generale dell’impresa è quello di produrre ricchezza nel tempo.
obiettivi di “sviluppo”. L’espansione dell’attività porta molti vantaggi, quali la realizzazione di economie di scala.
obiettivi di “leadership”. All’azienda si chiede di raggiungere o di rafforzare una posizione guida  nell’innovazione tecnologica, nelle condizioni interne di lavoro, nel livello dei costi.
obiettivi sociali. L’azienda associa ai propri obiettivi alcuni obiettivi che sono tipici della collettività.
obiettivi di “equilibrata struttura finanziaria”. Gli obiettivi elencati sopra devono essere raggiunti mantenendo le condizioni di equilibrio nella composizione delle fonti di finanziamento. Gli obiettivi di lungo termine devono essere misurabili e collegarsi agli obiettivi di breve termine; essi, poi, servono come punto di riferimento per valutare a “posteriori” i risultati ottenuti e a definire la struttura organizzativa necessaria a sviluppare le strategie.

Strategie azienali: appunti di economia aziendale


STRATEGIE AZIENDALI: ECONOMIA AZIENDALE

Gli obiettivi di breve termine sono le mete intermedie da raggiungere per conseguire gli obiettivi di lungo periodo. Essi sono assegnati a specifiche aree organizzative, devono potersi esprimere “quantitativamente” ed essere entro un termine definito.
L’analisi dell’ambiente generale. Analizzare l’ambiente nei suoi aspetti generali significa considerare l’ambiente politico, economico, sociale, culturale, tecnologico e naturale. Per quanto riguarda l’ambiente politico l’imprenditore dovrà prevedere se in futuro saranno emanate leggi che potranno cambiare gli scenari e porre nuovi vincoli alle strategie stesse. Anche le previsioni relative all’evoluzione dell’ambiente sociale che circonda l’impresa e alla tendenza futura nei rapporti con i lavoratori, con i consumatori e con la società sono utili all’impresa per la formulazione delle strategie.