La dinamica finanziaria: flussi e rendiconto finanziario

Appunto inviato da ema5
/5

in questi appunti viene spiegato il Rendiconto finanziario con le sue finalità, il suo contenuto e la sua struttura, e infine il metodo di calcolo dei flussi (5 pagine formato doc)

La dinamica finanziaria: flussi e rendiconto finanziario - LA DINAMICA FINANZIARIA.
FLUSSI E RENDICONTO FINANZIARIO
Il terzo documento del bilancio è il Rendiconto finanziario, che deriva da una elaborazione dello Stato Patrimoniale (dalle variazioni di due Stati patrimoniali successivi) e dal Conto economico (le variazioni reddituali intervenute nell’anno), integrati da informazioni extra-contabili (su acquisti e vendite di Immobilizzazioni e attività finanziarie, sulla natura dei ratei e risconti, sulle operazioni relative al capitale sociale ecc.).

Leggi anche Interpretazione del rendiconto finanziario

Il Rendiconto finanziario cerca di sopperire il vuoto informativo che rimane dopo aver compilato i prospetti-base del bilancio, dato che questi ultimi forniscono una documentazione che soddisfa solo in parte l’utente del bilancio.
Scopo primario del Rendiconto finanziario viene ad essere proprio la ricostruzione di come l’azienda ha saputo creare nuova liquidità dalla gestione; e questo lo si ottiene mediante la “traduzione” finanziaria della genesi del reddito (dal reddito al cash-flow), a cui si aggiunge l’impatto sia degli investimenti (o disinvestimenti) effettuati, sia dei finanziamenti ricevuti (o estinti), affiancandoli in un unico prospetto e illustrandoli poi nelle aree gestionali di appartenenza.

Leggi anche Descrizione del sistema finanziario

Il Rendiconto finanziario rappresenta, quindi, il prospetto riassuntivo delle variazioni intervenute nelle grandezze economico-finanziarie d’impresa: in particolare il Rendiconto delle variazioni di liquidità esprime come la gestione reddituale, le attività di investimento e le attività di finanziamento abbiano esercitato un impatto in termini di variazione della liquidità d’impresa.

Leggi anche Il sistema finanziario e le banche

La costruzione di un rendiconto dei flussi finanziari si propone di raggiungere le seguenti tre finalità:
1.    Restituire dinamicità ai valori economico-patrimoniali e finanziari che vengono esposti in “termini puntuali” (nella loro consistenza finale) nello Stato patrimoniale. L’analisi dinamica non si limita a confrontare i valori iniziali e finali di due stati patrimoniali successivi, ma istituisce le necessarie aggregazioni fra le voci che compaiono nel bilancio (di Stato patrimoniale e di Conto economico) al fine di evidenziare i soli movimenti che risultano effettivamente espressivi della dinamica monetaria d’impresa;
.