economia aziendale: appunti

Appunto inviato da lalla15
/5

economia aziendale: unita produttrici di beni e servizi; ciclo produttivo; imprenditore; economicità; rischio; operazioni; operazioni di gestione; aree di gestione; determinanti della redditivita netta... (14 pagine formato doc)

SCIENZE ECONOMICHE: studiano il comportamento umano davanti alla necessità di ricercare il maggior beneficio, usando risorse scarse SCIENZE ECONOMICHE: studiano il comportamento umano davanti alla necessità di ricercare il maggior beneficio, usando risorse scarse ECONOMIA AZIENDALE: scienza economica che studia le condizioni di esistenza e le manifestazioni di vita delle aziende, postulando che le attività produttive siano ispirate al principio dell'economicità.
L'ogg di studio sono: la dimensione economica delle aziende,la loro condizione di esistenza (economicità) e il loro funzionamento negli aspetti organizzativi e gestionali ATTIVITA ECONOMICA: si sviluppa attraverso 3 fasi: produzione, scambio e consumo UNITA PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI: AZIENDE: unità elementari del sistema economico costituite per lo svolgimento delle attività produttive, quindi per la produzione di beni e servizi per rispondere ai bisogni individuali e collettivi. Presentano caratteri di : AUTONOMIA: possibilità d'identificare l'attività ponendo dei confini ECONOMICITA: l'attività prod deve generare beni e servizi il cui valore di mercato ecceda le risorse usate DURABILITA: l'attività dev'essere continuativa nel tempo, mentendo inalterate le condizioni di economicità NON AZIENDE: unità che pur producendo beni e servizi non presentano tali caratteristiche 1) pubblica amministrazione 2) sanità pubblica 3) speculazioni IMPRESE: aziende che producono in condizioni di concorrenza beni destinati allo scambio di mercato, con lo scopo di produrre un utile in grado di remunerare il capitale di rischio (soddisfano sia i bisogni dei consumatori che quelli dei titolari) NON IMPRESE: aziende che non presentano queste caratteristiche (aziende non create per creare utile ma per garantire servizi) 1) aziende pubbliche (ferrovie) 2) aziende no-profit (associazioni umanitarie) 3) imprese cooperative (creazione posti di lavoro) CICLO PRODUTTIVO: FASE DI INPUT: acquisizione dei fatt produtt che servono per realizzare la produzione.
Il valore di scambio (px a cui vengono acquisiti i fattori) dev'essere minore o al max uguale al valore d'uso) FASE DI TRASFORMAZIONE: l'utilizzo dei fattori da il via al processo di produzione che si realizza con l'ottenimento del prodotto FASE DI OUTPUT: trasferimento all'esterno dei prodotti ottenuti (il valore d'uso del prodotto rappresenta la soglia al di sopra della quale il prodotto non potrà salire) IMPRENDITORE: chi acquista fattori prodotti a px certi per ottenere prodotti vendibili a px incerti, chi organizza e gestisce un'attività apportando e rischiando capitali propri o quelli di terzi, chi introduce soluzioni nuove che rendono prive di valore quelle vecchie IMPRENDITORE / CAPITALISTA: 1° ) apporta idee 2° ) apporta capitale SOGG. GIURIDICO / SOGG. ECONOMICO: 1° ) chi è titolare dei diritti e delle obbligazioni( incassa valore delle vendite e paga i conti) 2° ) prende decisioni per il governo dell'impresa VALORE CREATO: utilità che il mercato ric