gestione risorse umane

Appunto inviato da cistezza
/5

Gestione risorse umane (4 pagine formato doc)

LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE La banca è un'impresa nella quale le risorse umane hanno un rilievo del tutto particolare, soprattutto perché è proprio dalla professionalità dei dipendenti, dal loro approccio con la clientela, dalla loro capacità di interpretarne le esigenze e i bisogni, in termini di servizi di investimento e di finanziamento, che dipendono i risultati della gestione aziendale.
Il personale, dunque, è un elemento centrale per il successo delle imprese bancarie. Esso, però, rappresenta anche un vincolo non indifferente per la loro gestione, in quanto è un fattore produttivo il cui costo è dotato di una notevole rigidità e incide in maniera determinante sul Conto economico. Contrariamente a quanto è avvenuto negli altri paesi industrializzati europei, nei quali lo sviluppo delle tecnologie informatiche e altri fattori hanno prodotto una riduzione del personale occupato nel settore bancario, in Italia, negli anni Novanta, l'occupazione nelle aziende di credito ha continuato a crescere a causa dell'apertura di numerosi nuovi sportelli, favorita anche dalla deregulation che in tale periodo ha interessato il nostro sistema bancario.
In conseguenza di ciò, il costo del lavoro ha finito per gravare in modo sempre più pesante sull'economia delle banche, determinando un sensibile calo della redditività della loro gestione e facendo emergere in tutta la sua evidenza il problema degli esuberi di personale, la cui soluzione richiede un “mix” di interventi che vanno dal lavoro part-time alla mobilità dei dipendenti, dalla riduzione o eliminazione del lavoro straordinario ai prepensionamenti, ecc. Classificazione del personale bancario Sulla base dei compiti e delle mansioni da svolgere e tenuto conto della disposizioni di legge e dei contratti collettivi di lavoro, il personale dell'azienda bancaria si colloca in varie categorie, cui corrispondono differenti inquadramenti normativi e diversi livelli retributivi. In pratica, si distinguono le cinque categorie qui di seguito indicate: I dirigenti: svolgono mansioni di notevole rilievo, in quanto sovrintendono a specifici settori dell'attività bancaria, come ad esempio il servizio affari generali, il servizio del personale ecc., oppure dirigono sedi secondarie o succursali di una certa importanza. I funzionari o procuratori: danno pratica attuazione alla direttive dei dirigenti coordinando il lavoro dei propri sottoposti oppure espletando mansioni di un elevato contenuto professionale. In genere, sono funzionari anche i “preposti” alle dipendenze di una certa importanza. I quadri: sono quella fascia di personale bancario che si colloca in posizione intermedia tra i funzionari e gli impiegati. Svolgono stabilmente mansioni che comportano particolare responsabilità gerarchica e/o funzionale e richiedono un'elevata capacità professionale, con autonomia decisionale nell'ambito delle direttive ricevute. Gli impiegati: svolgono la gran parte del