economia del lavoro

Appunto inviato da puccie1
/5

appunti su eco del lavoro (32 pagine formato doc)

ECONOMIA DEL LAVORO ECONOMIA DEL LAVORO MERCATO DEL LAVORO Il mercato del lavoro è il luogo ideale dove si incontrano la domanda e l'offerta di lavoro.
Le categorie analitiche con cui si rappresenta un mercato del lavoro sono: DL OCCUPATI V OL OCCUPATI UV UE V è l'insieme di tutti i posti di lavoro (o posizioni lavorative), sia occupati che vacanti, messi a disposizione dal sistema economico considerato in un determinato istante. UE è l'insieme degli individui sia occupati che in cerca di occupazione presenti nel sistema economico considerato in un determinato istante. E' la parte di offerta che eccede la domanda.
Ue rappresenta disoccupazione, eccesso di offerta. L'offerta eccede la domanda; i posti di lavoro devono essere creati con alcune politiche. UV rappresenta la disoccupazione FRIZIONALE. Il prodotto reale è più piccolo del prodotto potenziale. DL job, posizioni lavorative OL individui, risorse umane Esistono contemporaneamente posti vacanti e disoccupati, ma i posti vacanti non si adattano ai disoccupati. Il problema è l'ETEROGENEITÀ' tra domanda e offerta. I disoccupati non si adattano ai posti vacanti Per i POSTI DI LAVORO VACANTE, l'ISTAT non è in grado di fornire informazioni, poiché è un dato empirico. Gli occupati sono sempre la stessa grandezza sia in DL che in OL. In condizioni di OMOGENEITA' posso confrontare la domanda e l'offerta che dà luogo a 3 situazioni: IDEALE - mercato del lavoro in equilibrio, dove non c'è bisogno di creare altri posti di lavoro. Non corrisponde all'insieme dei lavoratori occupati I posti di lavoro sono tanti e i lavoratori in lista di attesa sono pochi. L'offerta di lavoro non è totalmente coperta dai lavoratori. I posti di lavoro sono inferiori rispetto a chi vuole lavorare (disoccupazione) MERCATO DEL LAVORO INTERNO ED ESTERNO SCALA GERARCHICA CARRIERA MDL INTERNO OCCUPATI MERCATO DEL LAVORO ESTERNO Occupati e persone in cerca di occupazione NON FORZE DI LAVORO (nati, immigrati, morti, emigrati) Doringher ha studiato questa piramide; è più facile muoversi verso l'alto nella carriera. Nell'insieme delle regole dei mercati interni, i passaggi da livello a livello avvengono più facilmente nelle persone interne alla piramide rispetto a quelli che sono fuori. DISTRIBUZIONE DELLA POPOLAZIONE SECONDO L'ATTEGGIAMENTO NEI CONFRONTI DEL LAVORO POPOLAZIONE PRESENTE 100 FORZA LAVORO NON FORZA LAVORO 58 OCCUPATI PERSONE IN CERCA IN ETA' IN ETA' NON 38,4 DI OCCUPAZIONE LAVORATIVA LAVORATIVA 3,6 26,1 31,9 OCCUPATI PERSONE IN CERCA 100 DI OCCUPAZIONE 100 AGRICOLTURA INDUSTRIA ALTRE ATTIV DISOCCUPATE 4,9 31,8 63,3 37,3 DIPENDENTI INDIPENDENTI IN CERCA DI 1° OCCUP 72,8 27,2 40,2 ALTRE PERSONE IN CERCA DI LAVORO 22,5 DISOCCUPATE - chi ha perso lavoro per licenziamento, dimissioni… PERSONE IN CERCA DI 1° OCCUPAZIONE - chi non ha mai lavorato ALTRE PERSONE IN CERCA DI LAVORO - individui che alla prima domanda dell'intervistatore dichiarano che non cercano lavoro e ad una seconda domanda dichiarano che sarebbero d