Definizione di business

Appunto inviato da thomaszardi
/5

descrizione del business (4 pagine formato doc)

Definizione del Business - Ogni impresa deve avere una concezione del proprio settore industriale.
Esiste sempre una maniera giusta di gestire un business coerentemente con la realtà e i fatti specifici del settore… a patto di riuscire a individuarla.
    Dopo aver individuato il business l’impresa deve trovare una strategia adatta a quel business da cui si valuta la capacità di generare valore in quel business. Quindi visto che la strategia si collega alla capacità di generare valore nell’ambiente di riferimento è altresì importante saper scegliere il business nel quale si vuole operare.

Leggi anche Strategie e business plan

    La definizione di business non è rilevante solo durante lo start up dell’impresa, ma ogni qualvolta in determinati momenti della vita dell’impresa gli amministratori ritengono necessario delle modifiche dei propri confini di mercato, andando a modificare il business scelto in precedenza. Dopo aver ridefinito il proprio business bisogna modificare il proprio assetto organizzativo per essere competitivo nel nuovo business.

Leggi anche La composizione e funzione del mercato

3.2 Approcci teorici alla definizione di business
 Si possono individuare 2 approcci alla definizione di business che dovrebbero essere integrate tra loro:
Supply-side definition, incentrata sui prodotti o servizi di cui si compone;
Demand-side definition, incentrata sui mercati serviti.
Supply-side definition
    Quest’approccio si concentra prima di tutto sull’identificazione del gruppo di concorrenti che potrebbero soddisfare bisogni di un certo gruppo di clienti, condividendo una tecnologia e delle infrastrutture in buona parte comuni.
Dopodiché si passa ad individuare l’area geografica del mercato e i concorrenti attualmente presenti sul mercato e i possibili entranti.
Demand-side definition

Leggi anche I  modelli di business

    Quest’approccio si concentra principalmente sul cliente, innanzitutto sulla ricerca dei benefici che i prodotti possono apportare loro, e non dei prodotti in sé. Successivamente, i clienti valutano le alternative a loro disposizione dal punto di vista dei contesti d’uso con i quali hanno una certa esperienza o dal punto di vista delle specifiche applicazioni che stanno ricercando. Quindi la sostituibilità del prodotto implica che il suo scopo o la sua applicazione, più che le sue caratteristiche, divengano temi chiave nel valutare le diverse alternative.