Parità scoperta dei tassi di interesse

Appunto inviato da sabrinaebfa
/5

Questa relazione afferma che l’eventuale differenziale dei tassi di interesse tra due paesi è pari al deprezzamento atteso dai mercati finanziari, in misura tale che i profitti delle due alternative di investimento siano uguali. Dunque, in base a tale condizione, qualsiasi differenziale di interesse è compensato dai movimenti valutari. (4 pagine formato )

Implementando una strategia speculativa in cambi, in particolare una strategia di Carry Trade, l’investitore ottiene un profitto (y-t) derivante da due fonti: il differenziale tra i tassi di interesse, domestico ed estero, (r_H- r_F ) che è noto a priori, e la variazione nel tasso di cambio alla scadenza, che non può essere conosciuta ex-ante.  In termini formali, si può esprimere questa relazione come segue :

STRUTTURA PER SCADENZE DEI TASSI D'INTERESSE>>

    y = r_H- r_F- Δs
                                 
dove s rappresenta il logaritmo del tasso di cambio.

IL MERCATO DEI TASSI>>

Consideriamo due paesi, cioè un paese (F) in cui il tasso di interesse a breve termine è basso e un paese (H) che ha il tasso di interesse a breve termine alto: se questi hanno un rating  sovrano simile, non è chiaro quali tipi di rischi assume l’investitore.
Se due strumenti hanno lo stesso rischio ma i loro guadagni attesi sono diversi, tutti gli investitori dovrebbero vendere lo strumento a basso rendimento e acquistare quello ad elevato rendimento, fin quando i guadagni attesi non si eguagliano.
Questo meccanismo assicura che non esistano possibilità di arbitraggio a lungo termine, nei mercati finanziari.