Ciclo economico

Appunto inviato da rickybrambi
/5

Note riguardanti il ciclo economico in tutte le sue fasi, e le conseguenze alle varie fasi (2 pagine formato doc)

Espressione del ciclo economico indica il susseguirsi di fasi alterne di espansione e di contrazione dell'attività economica di 1 paese come il prodotto nazionale o una variabile che lo rappresenta sinteticamente come la produzione industriale o l'occupazione.
È un fenomeno tipico del sistema capitalista. I cicli sono irregolari ma si possono distinguere in: - brevi (2 a 4 anni), - cicli propriamente detti (4 a 10 anni), -cicli lunghi (50-60 anni).

La fase di espansione è caratterizzata da un rilevante auento degli investimenti che con il moltiplicatore si traducono in una crescita più che proporzionale del reddito che a sua volta determina un ulteriore aumento di investimenti. La domanda dei beni aumenta e ci sono pi profitti e la disoccupazione diminuisce.
Più domanda di beni fa aumentare i prezzi. L'autorità monetaria allo scopo di contenere l'inflazione e il deficit rendono provvedimenti atti a deprimere la domanda globale, ciò determina un calo di investimenti. L'espansione può venir meno anche indipendentemente dall'adozione di misure restrittive. La speculazione in borsa anticipa l'inversione della congiuntura, le quotazioni azionarie tendono a diminuire, le banche alzano i tassi d'interesse.

La fase di depressione: le imprese più deboli scompaiono dal mercato, quelle sane incontrano delle difficoltà, la domanda tende ora a contrarsi, consumi di beni durevoli diminuiscono come gli investimenti.

La ripresa: gli imprenditori si accorgono che la produzione è scesa al di sotto delle possibilità di assorbimento della domanda. Gli interessi bancari diminuiscono. Politica monetaria espansiva favorisce la ripresa degli investimenti.

Il termine ciclo allude al fatto che lo sviluppo economico di un paese non è costante. L'andamento dell'economia è ricorrente, ma il punto di partenza e di arrivo di ogni ciclo è diverso: in un'economia di espansione la situazione tende a migliorare (trend). Il termine congiuntura indica il punto del ciclo in cui il sistema si trova in un certo momento. Il termine ristagno indica una situazione negativa che dura a lungo nel tempo.

Le depressioni comportano alti costi x la società. Sotto il profilo economico periodi prolungati di depressione determinano la sottoutilizzazione dei fattori produttivi particolare la disoccupazione di manodopera conseguenza diretta diminuzione del prodotto nazionale.

La politica anticiclica è costituita da u insieme di strumenti predisposti dallo stato x attenuare le onde del ciclo economico. Gli strumenti anticiclici sono tre: - politica della spesa pubblica (le crisi possono essere evitate assicurando un volume di domanda tale da assorbire l'offerta globale), - politica monetaria e creditizia (la manovra del tasso di riferimento e le operazioni di mercato aperto sono utilizzati a fine anticongiunturale), - politica fiscale (utilizzo della leva fiscale a fini anticiclici nelle fasi di depressione, lo stato deve adottare politiche di sostegno della domanda globale senza preoccupazioni per il deficit di bilancio).