Smith, Ricardo e Malthus

Appunto inviato da amy89kiss
/5

Appunti su scuola classica, forme di mercato, salario, profitto e distribuzione (2 pagine formato doc)

Adam Smith La scuola classica iniziò con la pubblicazione della “Ricchezza delle nazioni” di A.Smith (1776) e si sviluppò sino alla metà del XIX secolo.
Secondo questa scuola esiste un ordine naturale, che viene attuato quando ciascuno cerca di realizzare il suo interesse. Una mano invisibile guida ogni soggetti a promuovere il benessere della società anche quando agisce per il proprio tornaconto. Lo stato non deve intervenire nell’economia,dato che il mercato è un meccanismo autoregolatore che automaticamente soddisfa i bisogni della società. Per la scuola classica non solo l’agricoltura ma anche l’industria è fonte di ricchezza.
Nel sistema capitalistico mediante l’accumulazione e la trasformazione del sovrappiù in capitale, è possibile assorbire nel processo economico anche l’offerta di lavoro determinata dall’aumento della popolazione. L’allargamento del mercato secondo Smith favorisce la divisone del lavoro e l’introduzione di macchine. L’aumento della produzione consente un aumento del sovrappiù che viene ripartito fra le classi sociali in base alle forze della concorrenza.