Crisi del '29: riassunto sulle cause e conseguenze

Appunto inviato da nicolacarozzi
/5

Riassunto della fatidica crisi economica e finanziaria del 1929: cause e conseguenze e accenni alla crisi del 2008 (4 pagine formato doc)

CRISI DEL '29: RIASSUNTO SULLE CAUSE E CONSEGUENZE

Crisi del 1929.
Il crollo della Borsa di Wall Street ampliò la crisi finanziaria che si stava verificando negli Stati Uniti, dopo un decennio di ininterrotta crescita, portando alla rovina centinaia di migliaia di cittadini e dando inizio a una grave crisi economica, che dall'America si propagò in tutto il mondo.
Gli operatori finanziari iniziarono a vendere in massa i titoli in quello che fu poi definito il giovedì nero della Borsa, le quotazioni iniziarono a cadere rapidamente.
Le ragioni del crollo stavano nella crescita indiscriminata del valore dei titoli azionari nel corso degli anni venti.
Si trattò di un boom eccezionale, fondato sui movimenti di capitale a scopo speculativo e sullo spirito di avventura di improvvisati uomini d'affari.
Quando nell'autunno 1929 iniziarono a manifestarsi i primi segnali della crisi di sovrapproduzione che colpiva gli Stati Uniti l'ondata speculativa si orientò al ribasso, provocando il crack.

Crisi del 1929, la Grande depressione: tesina di maturità


CRISI DEL 1929: CAUSE E CONSEGUENZE

Dopo il crollo di Borsa ci fu una serie di fallimenti di banche, compagnie di assicurazioni e imprese private, con il conseguente aumento del numero di disoccupati.  Ci fu una diminuzione del reddito, i governi svalutarono la moneta  e imposero misure restrittive al commercio internazionale.
CRISI  2008. La crisi a noi contemporanea ha avuto inizio con lo scoppio della bolla del mercato immobiliare americano nel 2004, dopo un lungo periodo in cui i prezzi delle case continuavano a crescere.
I creditori concedevano prestiti a persone a cui normalmente non sarebbe stato accordato un mutuo per comprar casa (i mutui Subprime). Tali  mutui poi venivano  “cartolarizzati”  dalle  banche per poter ottenere liquidità ed emettere nuovi prestiti.
Il risultato per gli investitori è stato quello di trovarsi sempre meno capitale, più rischi e più case da vendere (espropriate ai cattivi pagatori).
Con ciò si rischiò che molti mutui diventassero crediti insoluti per la banca (sfiorando il fallimento),  coinvolgendo  anche  gli  obbligazionisti.

Grande depressione e New Deal: riassunto


CRISI DEL 29: RIASSUNTO PER TESINA

Conseguenze della crisi economica. La mancanza di capitale degli investitori ha causato un grande disastro economico: rialzo dei tassi di interessi sui mutui e prestiti per cercare di recuperare il denaro perso, mancanza di fondi per gli investimenti necessari a far evolvere le imprese, gli stati sono stati costretti a stampare più soldi con la conseguenza di far scendere il valore della moneta e far aumentare l'inflazione, l'effetto paura ha frenato ancora più i consumi, già al minimo a causa della riduzione dei redditi delle famiglie, la disoccupazione in aumento è il fenomeno più preoccupante della crisi.