Tecnologie dei cicli produttivi

Appunto inviato da xanatos
/5

Appunti di tecnologie dei cilci produttivi. (10 pag formato word) (0 pagine formato doc)

Tecnologia e Produzione Tecnologia e Produzione Produzione In senso tecnico, è l'attività che consente la combinazione di input e la loro trasformazione in output; in senso economico, è l'attività diretta ad ottenere, in termini di valore, un output superiore agli input.
Gli input sono rappresentati da fattori naturali, fattori riproducibili, e dal lavoro. Gli output, invece, sono beni e servizi. Le regole e le modalità per decidere quali beni e servizi produrre, per la società contemporanea sono riconducibili a due modelli: il mercato, che opera attraverso un sistema di prezzi: ossia la qualità e la quantità dei beni e servizi viene a dipendere dalla domanda dei consumatori; la pianificazione economica, propria delle economia pianificate, nella quale quantità e qualità sono in parte o totalmente regolate dallo stato. Un sistema di produzione è costituito dall'intreccio di due sottosistemi: un complesso di mezzi e di unità operatrici che determinano la trasformazione fisica del prodotto; un complesso di mezzi che assicurano il flusso dei semilavorati e dei componenti nel processo produttivo, fino al completamento del prodotto finito.
L'intero sistema di operazioni o fasi prende il nome di genealogia della produzione e, in forma diagrammatica può essere rappresentato da un albero, mentre in forma algebrica può essere rappresentato per mezzo di due matrici. Funzione di produzione In senso lato, per funzione di produzione si intende qualunque relazione matematica in forma di funzione, che permetta di calcolare la massima quantità di prodotti ottenibili con date quantità di fattori produttivi. Mette in relazione diretta la quantità dei prodotti ottenuti con i fattori di produzione disponibili; rappresenta anche l'economia del cambiamento tecnologico o meglio la dinamica del cambiamento stesso, ossia il processo attraverso il quale una nuova tecnologia ne rimpiazza una vecchia. La versione più comune della funzione di produzione (neoclassica) mette in relazione la produzione finale di un bene con le quantità dei fattori produttivi richieste per ottenerla. Nuove conoscenze conducono a nuove funzioni di produzione. Il rapporto tra singolo input ed output prende il nome di “coefficiente tecnico”; questi ultimi possono essere fissi o variabili; nel caso di coefficienti fissi, ossia nel caso esista un sol modo o una sola tecnica di produzione, si può verificare il caso che alcuni input risultino in eccesso, mentre la scarsezza di altri limitino l'output ottenibile. Il rapporto tra input impiegati ed output ottenuti, si dice rendimento del processo produttivo; si hanno 3 possibilità: rendimenti crescenti, decrescenti e costanti a seconda che il rapporto sia meno che proporzionale, più che proporzionale o proporzionale. Prende il nome di “progresso tecnico” ogni modificazione della funzione di produzione per la quale sia richiesta una minore (uguale) quantità di input per ottenere pari (maggiori) output. Economie di scala e progresso