Aree funzionali dell'azienda

Appunto inviato da morgale
/5

Descrizione delle aree funzionali dell'azienda per l'esame di economia delle amministrazioni pubbliche. (8 pagine, formato word) (0 pagine formato doc)

LE AREE FUNZIONALI DELL'AZIENDA LE AREE FUNZIONALI DELL'AZIENDA L'azienda oltre che nella sua veste sistemica può essere osservata attraverso l'analisi per funzioni o aree funzionali.
L'analisi per funzioni è un modo naturale di interpretare il funzionamento dell'azienda. Definizione Per funzioni s'intendono insiemi di operazioni di gestione come `produrre', `commercializzare', `acquistare' con cui il sistema-azienda realizza il proprio oggetto e persegue gli obiettivi della propria gestione. Si tratta di gruppi di operazioni omogenee innanzitutto dal punto di vista tecnico. --------------------------- Esaminando le aree funzionali dell'azienda in riferimento alle aziende industriali produttrici di beni, cioè a quelle organizzazioni dove avviene una trasformazione fisica di materie prime, la loro gestione si scompone nel seguente modo: Definizioni Il Marketing, la produzione e logistica e la ricerca e sviluppo sono funzioni caratteristiche perché sono le aree più direttamente rivolte al perseguimento degli obiettivi della gestione aziendale.
Si tratta delle funzioni con le quale maggiormente si concretizza l'oggetto tipico dell'attività aziendale. Le funzioni integrative sono tali, non perché siano meno importanti delle funzioni caratteristiche, ma perché hanno un carattere di supporto. Esse interessano attività alquanto disomogenee, in alcuni casi sono rivolte all'acquisizione di fattori produttivi e alla loro corretta gestione, in altri casi sono finalizzate alla produzione di informazioni sull'andamento futuro della gestione e sulla compatibilità di questo con gli obiettivi aziendali. -------------------------------- Le aree funzionali non vanno viste come una settorialità delle attività di un'azienda, esse sono tra loro, infatti, strettamente collegate . L'azienda per raggiungere gli obiettivi della propria gestione deve ricercare e progettare nuovi prodotti e processi, deve materialmente realizzarli con la propria attività produttiva e deve vendere i prodotti sul mercato. La corretta gestione di tali funzioni richiede però il reperimento e l'efficiente impiego dei mezzi finanziari occorrenti; l'acquisizione, l'addestramento, l'incentivazione e l'organizzazione del personale; la disponibilità di una gran mole di informazioni economico-finanziarie e d'altra natura. Da quanto detto si può capire bene come le funzioni integrative rendano possibile lo svolgimento delle funzioni caratteristiche. L'approccio per funzioni per quanto abbia dei pregi quali l'omogeneità delle conoscenze, la chiarezza con cui sono delineati i relativi confini, l'efficienza che si consegue riunendo nel medesimo organo gli specialisti della stessa `famiglia' professionale. Occorre tenere presente che la critica più ricorrente a tale tipo di approccio è che gestire e organizzare per funzioni può risolversi in una conduzione dell'impresa a compartimenti stagni e frammentata, con il rischio di perdere di vista gli obiettivi globali della gestione aziendale, nel tentativo di