I contratti atipici

Appunto inviato da mel20
/5

Appunto sui contratti bancari atipici. (file.doc, 13 pag) (0 pagine formato doc)

I CONTRATTI BANCARI ATIPICI I CONTRATTI BANCARI ATIPICI.
I contratti atipici vengono designati in questo modo, poiché non sono espressamente disciplinati dal nostro legislatore, nonostante prestino alcuni connotati giuridici di altri contratti atipici. I contratti atipici che si sono maggiormente affermati nella realtà economica italiana sono: il leasing e il factoring. IL LEASING. Gli investimenti in beni strumentali sono spesso finanziati con l'accensione di prestiti a medio/ lungo termine. La disponibilità dei beni strumentali può però essere ottenuta, anche senza acquistarli, attraverso la stipula di contratti di locazione che consentono di utilizzare beni giuridicamente di proprietà di terzi. La locazione è il contratto col quale una parte, detta locatore, si obbliga a far godere all'altra, detta conduttore o locatario, una cosa mobile o immobile per un dato tempo verso un determinato corrispettivo, vale a dire il canone di locazione o affitto.
Il contratto di locazione può essere a tempo determinato o indeterminato; in questo secondo caso ciascuna delle parti può recedere in qualsiasi momento dal contratto, dandone disdetta con un preavviso, si ha rinnovazione tacita del contratto se, scaduto il termine previsto, nessuna delle parti chiede la cessazione del rapporto. L'alienazione del bene locato non determina lo scioglimento del contratto, purché la locazione abbia data certa anteriore al trasferimento. Il locatore deve consegnare il bene locato in buono stato di manutenzione e deve mantenerlo in stato da servire all'uso convenuto. Il conduttore ha l'obbligo di servirsi della cosa secondo l'uso pattuito e con diligenza del buon padre di famiglia. Le spese di conservazione e di manutenzione, salvo patto contrario, sono a carico del conduttore. Salvo patto contrario il conduttore ha la facoltà di sublocare il bene, in tutto o in parte, ma non può cedere il contratto senza il consenso del locatore. I canoni di locazione, generalmente anticipati rispetto al periodo a cui si riferiscono, sono regolati nei termini convenuti dal contratto, in genere mensilmente o trimestralmente. Gli obbiettivi della locazione possono essere: Evitare un esborso finanziario notevole; Non assumere il rischio di obsolescenza dei beni locati; Usufruire di una maggiore elasticità di gestione. Il contratto di locazione è noto come contratto di leasing. Il contratto di leasing è un contratto atipico, in quanto non disciplinato dal codice civile, ma è stato regolato legislativamente solo ai fini dell'agevolazione fiscale. Il leasing presenta caratteri tipici del mutuo, della locazione e del patto di riservato dominio, ma si distingue da ognuno di essi, e costituisce una figura contrattuale a sé. Per operazioni di leasing si intendono le operazioni di locazione di beni mobili o immobili, acquistati o fatti costruire dal locatore su scelta o indicazione del conduttore che ne assume tutti i rischi, e con facoltà di quest'ultimo di divenire proprietario dei beni locati al t