Economia ed Organizzazione Aziendale

Appunto inviato da deroslimer
/5

Dispense ed apuunti del corso di economia e organizzazione aziendale .(5 pagg. formato word) (0 pagine formato doc)

Introduzione allo studio Introduzione allo studio dell'organizzazione e dell'innovazione Premessa La finalità di questa dispensa è introdurre gli allievi dei diversi corsi di “Economia ed Organizzazione Aziendale”, che si svolgono presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Napoli Federico II, allo studio dell'impresa, dell'organizzazione e dei processi di innovazione tecnologica.
Vengono pertanto illustrati agli allievi alcuni concetti fondamentali: definizione di impresa, obiettivi economici dell'impresa, criteri di classificazione delle imprese, organizzazione e principali funzioni aziendali, tecnologia, cambiamento tecnologico e processo di innovazione tecnologica. La chiara comprensione di tali concetti è un requisito fondamentale per affrontare in maniera proficua lo studio delle diverse parti che costituiscono il programma ed in particolare dei moduli nel corso dei quali viene affrontato lo studio della gestione delle professionalità e dei processi di innovazione nelle piccole imprese operanti nel settore dell'informazione.
DEFINIZIONE DI IMPRESA Si definisce impresa il complesso di beni e persone organizzato per la produzione di determinati beni o servizi - il cui ammontare viene determinato in relazione alla domanda che ne farà il mercato - con la finalità di raggiungere specifici obiettivi di tipo economico. Le imprese possono essere classificate secondo numerosi criteri, ad esempio: in base all'oggetto della produzione Si possono distinguere imprese manufatturiere (produzioni di beni tangibili) o di servizi (banche, assicurazioni, trasporti, etc.) in base al settore di attività (alimentare, tessile, chimico, etc.) in base alle dimensioni (piccole, medie, grandi) in base alla forma giuridica (impresa familiare, società a responsabilità limitata, società per azioni, etc.), che stabilisce le responsabilità dei proprietari dell'impresa nei confronti dell'impresa stessa e dei terzi (creditori, fisco, etc.) OBIETTIVI ECONOMICI D'IMPRESA: Si possono distinguere obiettivi di breve e di lungo periodo Nel breve periodo, ossia nell'arco di tempo corrispondente ad 1 anno, il tipico obiettivo di un'impresa è quello di ottenere un soddisfacente profitto (differenza tra ricavi totali e costi totali). La microeconomia, in particolare, studia il comportamento dell'impresa nell'ipotesi che tale comportamento sia finalizzato alla massimizzazione del profitto. Nel lungo periodo, ossia nell'arco di tempo corrispondente a 3-5 anni, l'impresa si pone tipicamente obiettivi di sviluppo, come ad esempio: aumentare la propria quota di mercato (data dal rapporto tra le vendite dell'impresa, in un determinato periodo, e le vendite, nello stesso periodo, relative al totale del mercato) diversificare i prodotti/servizi offerti ampliare i propri mercati migliorare la qualità dei prodotti/servizi offerti etc. Sintetizzando, si può dire che nel lungo periodo l'impresa si pone l'obiettivo di perpetuare la capacità di ottenere livelli di profitto sodd