L'industria italiana e l’industria manifatturiera

Appunto inviato da dommaida
/5

L'industria in Italia: i modelli produttivi, le cause, le conseguenze. (5 pagine formato doc)

In Italia le prime industrie nacquero nei decenni successivi all’unità di Italia, e si consolidarono grazie ad una politica del Governo che adotto il protezionismo e sviluppò interventi indiretti; il ritardo dell’industria italiana rispetto ad altri paesi era dovuta: • alla scarsità di materie prime • alla divisione politica della penisola • alla marginalità nei confronti dei traffici atlantici. Le cause di squilibri industriale tra nord e sud sono dovute: • ai differenti livelli di sviluppo economico prima dell’unità • alla discreta disponibilità di energia • alla vicinanza ai mercati europei e all’efficienza dei trasporti per il nord • ad una borghesia imprenditoriale, nel nord, dinamica e pronta ad investire. L’industria manifatturiera si è sviluppata a partire dalla rivoluzione industriale e negli ultimi due secoli, si è sviluppata in modo squilibrato e ha avuto conseguenze sull’occupazione e sui livelli di reddito sia interni sia esterni. Dal 18esimo secolo in poi furono introdotti la macchina a vapore, il telegrafo, la locomotiva e il motore a scoppio, e tutte queste invenzioni favorirono i processi di concentrazione di attività manifatturiere in alcune regioni industriali..