I principi di legalità ed equità distributiva

Appunto inviato da ninetales
/5

La ripartizione del carico tributario, i requisiti dell’applicazione delle imposte, il procedimento applicativo delle imposte, gli effetti economici dell’imposizione, la pressione tributaria(formato word pg 2) (0 pagine formato doc)

I principi di legalità ed equità distributiva I principi di legalità ed equità distributiva La ripartizione del carico tributario Secondo il principio di legalità nessuna prestazione può essere imposta se non in base alla legge (art.
23 Cost.); la libertà del cittadino è tutelata, è garantita la parità di trattamento per cui le forme di prelievo devono essere predeterminate in astratto, con norme generali e uguali per tutti. Il cittadino deve osservare i doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale , fra i quali contribuire alla spesa pubblica. Questo dovere grava in condizioni di uguaglianza: universalità dell'imposizione: tutti i membri sono assoggettabili a qualche prelievo; uniformità dell'imposizione: il peso dei tributi deve essere ripartito in modo equo, in relazione alla situazione economica di ciascun contribuente.
La misura dell'assoggettamento al peso dell'imposizione deve essere stabilita secondo criteri di equità. Il principio di equità è riferito anche all'onere complessivo che grava sul contribuente, tenuto conto delle diverse forme di prelievo a cui egli è assoggettato. I principi di chiarezza e semplicità amministrativa I requisiti dell'applicazione delle imposte Nello svolgimento del rapporto di imposta devono essere garantiti sia l'interesse del cittadino ad ottenere un'imposizione corretta e non arbitraria, sia l'interesse dell'Amministrazione a ottenere in modo rapido e poco costoso le somme dovute. L'applicazione delle imposte deve corrispondere a due principi fondamentali: la regolamentazione dell'imposta deve essere chiara e facilmente comprensibile, per evitare controversie fra fisco e contribuenti; le modalità del prelievo devono essere semplici e poco costose per gli uffici fiscali e per il contribuente. Il procedimento applicativo delle imposte Il prelievo dei tributi viene effettuato mediante un procedimento che in ogni Stato è regolato da apposite leggi ed è costituito da una serie di atti fra loro connessi. La gestione amministrativa delle imposte si svolge in tre fasi: l'accertamento: comprende le operazioni con cui il credito dell'Amministrazione finanziaria nei confronti del contribuente viene reso certo e liquido; la riscossione: comprende le operazioni dirette a ottenere il pagamento dell'imposta da parte del soggetto passivo o l'esecuzione forzata nel caso di inadempimento; con la riscossione dell'imposta si estingue l'obbligazione tributaria e si chiude il rapporto fra l'ente impositore e il contribuente; il versamento che ha luogo quando l'incaricato della riscossione consegna le somme riscosse all'ufficio che gestisce il servizio di cassa dell'ente impositore. In tutte le fasi del procedimento deve essere osservato il principio di legalità. I principi di razionalità ed efficienza economica Gli effetti economici dell'imposizione Il sistema fiscale deve anche essere razionale ed efficiente per: la funzione della finanza pubblica nel sistema economico nazionale: l'imposizione dei tributi n