La redditività

Appunto inviato da fabyo
/5

Studio delle caratteristiche della redditività (file .doc, 5 pagine) (0 pagine formato doc)

REDDITIVITA' E' LA CAPACITA' [?INTENSA] DELLA GESTIONE REDDITIVITA' E' LA CAPACITA' [±INTENSA] DELLA GESTIONE DI GENERARE RICAVI CAPACI DI REMUNERARE [CONGRUAMENTE] I FATTORI PRODUTTIVI IMPIEGATI DI FARE CIO' CON CONTINUITA' NEL TEMPO O ANCHE REDDITIVITA' E' LA CAPACITA' [±INTENSA] DELLA GESTIONE DI REMUNERARE CONGRUAMENTE IL CAPITALE DI RISCHIO DOPO AVER COPERTO [CONGRUAMENTE] I COSTI DOPO AVER DESTINATO PARTE DEGLI UTILI AL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE [E ALLA REMUNERAZIONE DI ALTRI SOGGETTI EVENTUALMENTE PARTECIPANTI AGLI UTILI] LA VITALITA' ECONOMICA DELL'IMPRESA ECONOMICITA' E' LA LOGICA FONDAMENTALE CHE GUIDA / DOVREBBE GUIDARE LA GESTIONE RIGUARDA L'USO ECONOMICAMENTE CONVENIENTE DEI FATTORI PRODUTTIVI COMPORTA CHE LA GESTIONE SIA SVOLTA * IN BASE AD UN'IDEA IMPRENDITORIALE VALIDA * RISPETTANDO IL PRINCIPIO DELLA CONVENIENZA OGNI PROBLEMA VA RISOLTO SCEGLIENDO LA SOLUZIONE CHE * A PARITA' DI RICAVI MINIMIZZA I COSTI * A PARITA' DI COSTI MASSIMIZZA I RICAVI [MAX ASSOLUTA DEI RISULTATI] LA MAX RELATIVA DEI RISULTATI I PROBLEMI DI GESTIONE NON SEMPRE POSSSONO ESSERE RISOLTI UNO PER UNO INFATTI, SPESSO TRA * I SINGOLI PROBLEMI DI GESTIONE * I RISULTATI DI BREVE E LUNGO TERMINE CI SONO INTERDIPENDENZE TALI PER CUI LA SOLUZIONE OTTIMALE DEL SINGOLO PROBLEMA E L'OTTIMIZZAZIONE DEI RISULTATI DI BREVE TERMINE POSSONO AVERE EFFETTI NEGATIVI * SUI RISULTATI COMPLESSIVI * SUI RISULTATI FUTURI OCCORRE RINUNCIARE A MAX I RISULTATI * DI SINGOLE SCELTE * DI BREVE TERMINE SE QUESTO PENALIZZA * I RISULTATI COMPLESSIVI * I RISULTATI FUTURI IL PRINCIPIO DI CONVENIENZA E' INTERPRETATO COME PRINCIPIO DI MAX RELATIVA DEI RISULTATI [ADOTTARE LA SOLUZIONE MIGLIORE TRA QUELLE CHE NON PENALIZZANO I RISULTATI COMPLESSIVI E QUELLI FUTURI] DURABILITA' [SOPRAVVIVENZA] E' LA CAPACITA' DELL'IMPRESA DI OPERARE CON CONTINUITA' E SOPRAVVIVERE NEL TEMPO DIPENDE DALLA REDDITIVITA' PERCHE' PER PRODURRE OCCORRE * ASSICURARSI LA DISPONIBILITA' DEI FATTORI PRODUTTIVI * QUINDI, ESSERE IN GRADO DI REMUNERARLI [CONGRUAMENTE] * QUINDI, IMPIEGARLI IN MODO ECONOMICAMENTE CONVENIENTE N.B.
LA DURABILITA' * E' MINACCIATA DAI FENOMENI DI CAMBIAMENTO [RISCHIO GENERALE DI IMPRESA] * E' RAFFORZATA DALLA FORMAZIONE DI RISERVE DI UTILI MEGLIO SE DA EXTRAREDDITI [ CONSOLIDAMENTO * ECONOMICO * PATRIMONIALE * FINANZIARIO] AUTONOMIA UN'IMPRESA E' AUTONOMA QUANDO E' IN GRADO [GRAZIE ALLA PROPRIA REDDITIVITA'] * DI REMUNERARE CONGRUAMENTE, E QUINDI DI ACQUISIRE SENZA PROBLEMI, I CAPITALI MONETARI NECESSARI * DI COPRIRE PERDITE MOMENTANEE CON LE RISERVE DI UTILE ACCANTONATE NEI PERIODI PIU' FAVOREVOLI SI DISTINGUONO COSI' IMPRESE * ECONOMICAMENTE AUTOSUFFICIENTI E VITALI [OGGETTIVAMENTE DUREVOLI] * SENZA VITALITA' ECONOMICA [INCAPACI DI SOPRAVVIVERE] * A VITALITA' ECONOMICA RIFLESSA [SOGGETTIVAMENTE DUREVOLI] 4 AUTONOMIA ECONOMICITA' REDDITIVITA' DURABILITA' .