Il valore aggiunto di un'impresa

Appunto inviato da vespa78
/5

Appunti sul valore aggiunto di un'impresa e dell'Amministrazone Pubblica - Corso A prof. De Battistini (file. doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

LA VALUTAZIONE DEL PRODOTTO DI UN'IMPRESA LA VALUTAZIONE DEL PRODOTTO DI UN'IMPRESA RIMANENZE INIZIALI: RIMANENZE FINALI: - DI BENI INTERMEDI 100 - DI BENI INTERMEDI 80 - DI PRODOTTI 200 - DI PRODOTTI 250 ACQUISTO DI BENI INTERMEDI 1000 RICAVI (R) 10000 COSTO DEL PERSONALE (SA) 5000 ONERI FINANZIARI NETTI 800 FITTI E RENDITE PASSIVE NETTE (FRE) 500 AMM.TI 2000 UTILE NETTO (UTN) 2000 --------- ---------- 10.330 10.330 PRODUZIONE LORDA VENDIBILE (PLV)= RICAVI + RIM.FIN.PRODOTTI - RIM.
INIZ. PRODOTTI PRODOTTO LORDO= PLV - Consumo beni intermedi (CBI) CBI= ACQ. BENI INTERMEDI + RIM.INIZ.BENI INTERMEDI - RIM.FIN.
BENI INTERMEDI Quindi: PL = PLV - CBI = R + RFP - RIP - (ABI + RIBI - RFBI) = R - ABI + RFP + RFBI - RIP - RIBI = = R - ABI + VS (VARIAZIONE NETTA DELLE SCORTE) RFP + RFBI - (RIP + RIBI) = 10.000-1000+30= 9.030 IL PRODOTTO LORDO RISULTA ANCHE COME: SA + OFN + FRE + AM + UTN = 9.030 E' quindi valutato attraverso la somma dei redditi attribuiti ai FATTORI PRODUTTIVI propri dell'impresa. Il PRODOTTO LORDO può quindi essere denominato anche come REDDITO LORDO (RL) prodotto dall'impresa: il prodotto lordo è apparentemente una GRANDEZZA che ha riguardo all'aspetto REALE (risultato di un'attività produttiva); il reddito lordo è apparentemente una grandezza soggettiva che ha riguardo ai soggetti che percepiscono un reddito in quanto hanno impiegato propri fattori produttivi nell'attività produttiva. Il valore del prodotto lordo si può dire che è dato dal VALORE AGGIUNTO LORDO (VAL) dall'impresa, a ciò che preesisteva a essa e cioè PL=VAL=RL Tuttavia la vera misura dell'apporto produttivo di un'impresa è la misura netta delle grandezze suddette, misura netta che si ottiene sottraendo dal valore lordo l'entità dell'AMM.TO del capitale fisso. LA VALUTAZIONE DEL PRODOTTO DI UNA P.A. Nel conto economico di una PA non sono inseriti per convenzione gli interessi passivi. CONSUMO DI BENI INTERMEDI 1.000 CONSUMI FINALI 16.500 PUBBLICI (CPA) SALARI E STIPENDI 10.000 FITTI E RENDITE 500 AMM.TI 5.000 --------- ---------- 16.500 16.500 I CPA non possono essere valutati in via diretta poiché non hanno, per definizione, un prezzo di mercato. Essi sono valutati al costo derivante dalla somma dei CBI + i costi dell'impiego dei fattori produttivi propri (lavoro e capitale). Nelle PA non è possibile calcolare in modo DIRETTO il valore della produzione lorda, perché essa non è vendibile, e quindi si applica l'identità: CPA = CBI + VAL dove VAL = 10.000 + 500 + 5.000 = 15.500 Esso è calcolabile in modo autonomo rispetto al valore della produzione lorda, in quanto nelle PA non c'è l'imprenditore, non esiste il rischio riguardo al fatto che i costi siano o meno coperti dai ricavi (nelle PA non c'è vendita dei servizi erogati). VAL GLOBALE Il VAL globale indica la misura globale della produzione realizzata all'interno di una nazione, essendo la somma di tutti i VAL interni (e quindi è pari alla somma di tutti i redditi distribuiti ai fattori produttivi impiegati all'intern