Sistemi e apparati del corpo umano: riassunto

Appunto inviato da very0290
/5

Descrizioni dettagliate sui vari sistemi e apparati del corpo umano (4 pagine formato doc)

SISTEMI E APPARATI DEL CORPO UMANO: RIASSUNTO

Sistemi e apparati, riassunto di anatomia.

Il nostro corpo è formato da milioni di piccoli elementi, le cellule, che ne compongono l’intera struttura.
Le cellule che formano l’organismo umano non sono tutte uguali.
I gruppi di cellule che hanno le stesse caratteristiche formano una comunità che viene chiamata tessuto. I vari tessuti simili fra loro vengono chiamati sistemi.
I principali sistemi del corpo umano sono:
-il sistema muscolare
-il sistema nervoso
Quando invece tessuti diversi si uniscono tra loro per adempiere lo stesso lavoro formano un apparato.
I principali apparati del corpo umano sono:
-di rivestimento
-scheletrico
-respiratorio
-cardiocircolatorio
-digerente
-urogenitale
-articolare
-ghiandolare
-degli organi di senso.

Apparati e sistemi del corpo umano: tesina


CORPO UMANO, ANATOMIA

Gli apparati e i sistemi che presiedono materialmente all’esecuzione del movimento sono: l’apparato scheletrico, l’apparato articolare e il sistema muscolare, spesso definiti con l’unico nome di apparato locomotore.
L’azione dell’apparato locomotore è regolata dal sistema nervoso, mentre la materia prima per il suo funzionamento viene fornita dagli apparati respiratorio, cardiocircolatorio e digerente.
L’APPARATO SCHELETRICO
L’apparato scheletrico è composto dall’unione di tessuti diversi che sviluppandosi danno forma a strutture particolari chiamate ossa. Le ossa costituiscono l’impalcatura del corpo umano garantendone il sostegno; inoltre proteggono le parti molli e rendono possibile il movimento.

Perciò lo scheletro è l’apparato che serve al sostegno, alla difesa e al movimento del corpo umano.
Le comunità di cellule (tessuti) che compongono questo apparato sono: il tessuto osseo, il tessuto cartilagineo e il midollo osseo.

Apparati del corpo umano: riassunto


SISTEMI DEL CORPO UMANO

Le ossa. Le ossa si dividono in: ossa lunghe, ossa corte, ossa piatte.
La parte centrale delle ossa lunghe viene chiamata generalmente dialisi e le due porzioni estreme epifisi. La superficie esterna delle ossa è rivestita da una membrana detta periostio che serve a proteggere e a nutrire il tessuto osseo sottostante.
Le ossa si dividono in: ossa del capo, del tronco e degli arti.
Ossa del capo. Si dividono in due gruppi ben distinti che formano il cranio e la faccia.
Il cranio ha la forma di una scatola ed è costituito da otto ossa: frontale, etmoide, sfenoide, occipitale, oltre a due parietali e a due temporali.
La faccia è formata dalle ossa delle regioni nasale e mascellare e ospita gli organi della vista, dell’udito e dell’olfatto. Inoltre, delimita l’inizio del canale alimentare (bocca).
Ossa del tronco. L’impalcatura ossea del tronco è composta anteriormente dalla gabbia toracica e posteriormente dalla colonna vertebrale (o rachide)
La colonna vertebrale protegge da urti e da eventuali ferite il midollo spinale racchiuso al suo interno. È formata da vertebre disposte una sopra all’altra in senso verticale. Le vertebre sono separate dai dischi intervertebrali che schiacciandosi e diminuendo il loro spessore ne permettono il movimento.
Ogni vertebra è formata da due parti ben distinte: il corpo, che è la parte più avanzata, e l’arco posteriore, che costituisce la parte posteriore della vertebra; l’arco posteriore si attacca all’estremità del corpo delimitando uno spazio (foro vertebrale) in cui scorre il midollo spinale e presenta dei prolungamenti laterali (apofisi traverse) e una cresta all’indietro (apofisi spinosa).