La convivenza civile e i diritti umani

Appunto inviato da micheladigena
/5

Appunti sulla convivenza civile e sui diritti umani (1 pagine formato doc)

Parlare di convivenza civile vuol dire porsi il problema di come le persone che vivono in un determinato stato possano convivere tra di loro senza ledere gli uni i diritti degli altri.

 Essa si fonda quindi sulle regole che lo stato si dà, le leggi, le istituzioni, ecc..., ma non può prescindere dalla storia e dalla cultura di quello stato.

Per esempio, in Italia, la convivenza civile deve basarsi anzitutto sulla Costituzione, poi sull'insieme di valori sui quali si è fondata la nostra storia.
Nel mondo, a molte persone non è ancora stato riconosciuto alcun diritto perché alcuni paesi molto poveri non hanno ancora una costituzione e quindi nessuna legge. Alcune persone sono costrette a fuggire dal loro paese e arrivare in nazioni più integre.


La loro maggioranza però,vive in condizioni disumane perché non riescono a integrarsi nella società.
Il 10 dicembre 1948 a New York fu costituita la dichiarazione universale dei diritti umani che dichiara che ogni organo della società deve rispettare questi diritti e queste libertà.