I muscoli del corpo umano: riassunto

Appunto inviato da djerbina05
/5

I muscoli del corpo umano: riassunto sulle caratteristiche principali dei muscoli, fibre e unità motoria (2 pagine formato doc)

I MUSCOLI DEL CORPO UMANO: RIASSUNTO

Anatomia del sistema muscolare.

Il muscolo attraverso la sua azione caratteristica, la contrazione, produce il movimento.
Nel corpo umano vi sono 3 tipi di muscoli:
- Quelli scheletrici, detti volontari perché innervati dal sistema nervoso somatico che determina la volontarietà della contrazione, o striati perché formati da un tessuto muscolare striato,
- Quello cardiaco, striato ma involontario perché innervato dal sistema neurovegetativo,
- Quelli lisci, controllati dal sistema nervoso autonomo e quindi involontari.
Il muscolo scheletrico è composto da migliaia di cellule a forma allungata, le fibre muscolari, organizzate in fasci e rivestite di tessuto connettivo che svolge il ruolo di collante tra esse, in modo che la contrazione sia trasmessa a tutto il muscolo.
All’estremità il tessuto connettivo si fonde, formando il tendine, attraverso il quale il tessuto si ancora al tessuto osseo, per esercitare le trazione e determinare i movimenti.

Sistema muscolare: tesina di educazione fisica


APPARATO MUSCOLARE: RIASSUNTO EDUCAZIONE FISICA

Nel corpo umano sono presenti oltre 500 muscoli, classificabili in:
- Muscoli fusiformi, con le fibre disposte parallelamente con il ventre che si assottiglia verso le estremità,
- Muscoli pennati, possiedo un lungo tendine e le fibre si dispongono obliquamente sui lati,
- Muscoli semipennati, hanno le fibre disposte solo su un lato del tendine,
- Muscoli triangolari, possiedono un piccolo tendine ad un’estremità da cui le fibre si aprono a ventaglio per terminare in una superficie tendinea detta aponeurosi,
- Muscoli nastriformi, hanno fibre parallele alla lunghezza, interrotte da più inserzioni tendinee, un muscolo con un tratto tendineo intermedio è detto gastrico, a seconda dei centri muscolari si parla di bicipite, tricipite e quadricipite.

Apparato muscolare: riassunto di educazione fisica


TIPI DI MUSCOLI

I muscoli congiungono i segmenti ossei attraverso una o più articolazione, il punto in cui un muscolo si collega ad un segmento osseo è detto inserzione. Nella contrazione una delle due inserzioni serve da punto fisso l’altra da punto mobile.Il movimento è reso possibile dalla contrazione di uno o più muscoli detti agonisti, che realizzano l’azione di spostamento di un segmento osseo, contrapposti agli antagonisti chef renano il movimento.

Quando più gruppi muscolari concorrono per realizzare un movimento, l’azione è definita sinergica.
Ogni muscolo può sviluppare un’azione principale ma è anche in grado di realizzare azioni secondarie, per eliminare quest’ultima, è necessario, a volte, l’intervento di un ulteriore gruppo muscolare con funzione di neutralizzazione per evitare il movimento indesiderato, o di fissazione per permettere un’azione delle leve corporee.

I muscoli: riassunto


MUSCOLI VOLONTARI E INVOLONTARI

Ogni fibra è rivestita da una membrana cellulare, il sarcolemma, che a sua volta contiene il sarcoplasto, liquido ricco di sostanze subcellulari, immerse in questo liquido troviamo dei filamenti proteici chiamati miofibrille, costituite da proteine filamentose, l’actina e la miosina, organizzate in una sovrapposizione di elementi identici, i sarcomeri, considerato come unità funzionale del muscolo striato scheletrico.
L’accorciamento è dovuto alla somma degli accorciamenti dei vari sarcomeri impilati, i filamenti di actina scorrono con un movimento ciclico su quelli di miosina, spostandosi verso il centro del sarcomero, la fibra si accorcia e si ingrossa. Il ruolo fondamentale è rivestito dagli ioni di calcio Ca++, l’energia necessaria per la contrazione deriva dalla demolizione dell’ATP.
Lo stimolo della contrazione arriva sotto forma di impulso nervoso che determina dell modifiche fisico-chimiche permettendo l’accorciamento della fibra muscolare.